Gen 31, 2012

Posted | 0 Comments

Cos’è il Coordinatore artistico

Cos’è il Coordinatore artistico

Il “Coordinatore artistico FIAF”

L’autocandidatura a Coordinatore artistico FIAF, non comporta il ricevimento di alcun titolo, ma semplicemente sigla l’inizio di un percorso culturale insieme a chi ha compiuto la medesima scelta.

L’attribuzione del titolo di Coordinatore artistico FIAF è ovviamente la meta del percorso personale, intrapreso dal socio FIAF, che verrà definita su base meritocratica in una fase più matura del nostro Dipartimento Cultura.

La FIAF offre ai propri soci iscritti al Dipartimento Cultura una meta da raggiungere, ma l’itinerario resterà in gran parte libero agli orientamenti personali perchè tanti possono essere le provenienze e quindi gli itinerari per giungere alla stessa meta.

La direzione del Dipartimento Cultura delineerà alcune linee guida per guidare il corretto orientamento del lavoro di ricerca di gruppo che è alla base del nostro metodo di studio.

Il tempo necessario per essere nominato Coordinatore artistico FIAF sarà diverso da socio a socio, in base al livello di preparazione già maturata all’atto dell’iscrizione al Dipartimento.

Perché ho pensato a un ruolo nel Dipartimento Cultura di questa figura dirigente?

Perché qualsiasi attività fotografica si svolge, consapevolmente o no, secondo un modello culturale!
Il modello culturale è dato dai valori culturali che vengono perseguiti nello svolgimento di un’attività fotografica.

Perchè il Coordinatore artistico e non il Direttore artistico?
Nella presentazione del libro “10/12/2008 – Una giornata particolare nelle Marche” (maggio 2009), realizzato dai Circoli fotografici marchigiani della FIAF, così chiarivo questa scelta:

“A differenza del Direttore artistico che definisce in ogni dettaglio un’opera e quindi ne diventa l’unico creatore, il Coordinatore artistico affianca gli autori nella realizzazione
delle loro opere, in questo modo l’unico autore resta il fotografo.-…- Se vogliamo fare un esempio: mentre il Direttore artistico è l’architetto che realizza il progetto in ogni dettaglio che altri costruiranno; il Coordinatore artistico è il contadino che coltiva la pianta, la quale grazie al proprio patrimonio genetico darà il suo frutto. Se saprà coltivarla bene il frutto sarà migliore in forma e contenuto.”

A parte la specifica attività del progetto fotografico a tema, la stessa mentalità di Coordinatore artistico, appena espressa, io ritengo che sia quella giusta nell’ideare e condurre ogni altra attività fotografica FIAF: dalla serata al Circolo, al Concorso fotografico, al Workshop, alla mostra fotografica e a tutte le tante attività che coinvolgono gruppi di fotografi, fino al Festival fotografico; questo semplicemente perché operiamo in un ambiente di autori, non a caso il CIFA è il Centro Italiano della Fotografia d’Autore.

Il Coordinatore artistico FIAF è il percorso ideale per chi ama organizzare attività fotografiche, cioè vivere e  celebrare pubblicamente la cultura fotografica, sia nel suo farsi che nel momento della sua valorizzazione.

In base alla mia esperienza, il percorso del Coordinatore artistico FIAF deve portare gli iscritti a maturare le seguenti caratteristiche:

– Innanzitutto è un Animatore Culturale FIAF nei termini in cui è già stato delineato.

– E’, o è stato, un fotografo di maturata esperienza, sia in ripresa che in post-produzione.

-Dato che “l’occhio vede ciò che sa”, egli potenzia continuamente la propria percezione estetica e la sua sensibilità tematica, interessandosi a tutte le espressioni artistiche e vivendo intensamente l’attualità della propria terra con l’occhio sempre rivolto all’ampio orizzonte nazionale e internazionale.

– Non necessariamente deve essere un Tutor fotografico FIAF, uno Storico della fotografia FIAF o un Critico fotografico FIAF, ma conosce profondamente i valori culturali che queste figure perseguono ed il ruolo che possono impersonare nelle attività fotografiche.

– Conosce gli elementi della lettura dell’opera fotografica e le valenze espressive dei diversi generi d’opera: l’immagine singola, il portfolio, l’audiovisivo.

– La sua competenza è su due aree: le attività che promuovono il fotografare e quelle che valorizzano l’opera fotografica. In entrambi gli scenari è impegnato nel perfezionare le attività già consolidate ed a idearne di nuove.

– Nel fare fotografia: è attento all’evoluzione delle mentalità e dei bisogni dei fotografi e studia le attività che possano stimolare l’evoluzione espressiva ed offrire nuove opportunità applicative a chi desidera fotografare.

– Nel valorizzare l’opera fotografica: è consapevole che la fotografia, a differenza di quanto la gente pensa, non è mai di immediata comprensione e di conseguenza si pone il problema di progettare le giuste modalità di comunicazione con le quali divulgarla. A tal fine è aperto all’interazione tra la fotografia e gli altri linguaggi espressivi.

– In particolare orienta il proprio agire secondo gli “Scopi della FIAF” espressi nell’Art. 2 del proprio Statuto (http://www.fiaf-net.it/index2.html) che si propone “ Incrementare e diffondere la fotografia in tutte le sue forme”; quindi fa propri i valori culturali FIAF della libertà espressiva, della crescita culturale accessibile a tutti, della valorizzazione della fotografia contemporanea e del passato.

– Studia la struttura di ogni attività fotografica comprendendone il modello culturale da essa espresso, cioè riconosce dalle forme ed i contenuti quali valori culturali essa promuove. Ritiene che la qualità, l’innovazione e l’efficace comunicazione siano gli elementi essenziali delle attività fotografiche nel mantenere vivo l’interesse per la fotografia.

– L’azione che il Coordinatore artistico FIAF svolge, sia nell’ambito di attività locali che nazionali, è volta a promuovere la fotografia in tutte le sue forme. Egli pone la stessa attenzione verso l’autore affermato che a quello sconosciuto, in particolare pone la sua attività al servizio della valorizzazione e alla diffusione della fotografia della sua terra.

-Nel gruppo di lavoro operante sul Blog “Agorà Di Cult”, partecipa anche con propri contributi sugli argomenti trattati e ne propone di propri.

Ovviamente si diventa Coordinatore artistico FIAF attraverso il percorso compiuto nello specifico gruppo del Dipartimento Cultura che trova nel Blog “Agorà Di Cult” il centro della comunicazione e nella “Community Di Cult” la platea di riferimento.

Nel gruppo dello Coordinatore artistico FIAF si potranno iscrivere sia gli appassionati fotografi esperti che i fotografi di ogni età desiderosi di diventare esperti.

Il loro operare insieme produrrà un fenomeno di cultura fotografica importante per il singolo e per la FIAF.

Silvano Bicocchi
Il Direttore del Dipartimento Cultura

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.