Feb 8, 2012

Posted | 0 Comments

Roberto Montanari

Roberto Montanari

Tessera Fiaf: 41608

Classe 1957

email: roberto.montanari.85@alice.it

Candidatura:   Coordinatore artistico

Note Biografiche:

Sono nato  a Sestri Levante, dove vivo e lavoro . Mi sono appassionato alla fotografia all’inizio degli anni ottanta e formato frequentando circoli, associazioni e artisti locali. In questo prima fase mi sono dedicato particolarmente alla ripresa e alla stampa in bianco e nero. Dopo un periodo di inattività, intorno alla metà degli anni novanta mi sono avvicinato ai “primi sguardi” della fotografia e, affascinato dalle possibilità creativo/espressive e dalla manualità racchiuse nelle antiche tecniche di ripresa e di stampa, ho iniziato a praticarle, in particolare il foro stenopeico, il Van Dick, e la gomma bicromatata.

Nel 2004 sono entrato a far parte del gruppo Rodolfo Namias, associazione che promuove la conoscenza e la diffusione delle tecniche storiche e alternative. Nel 2006 con Lanfranco Colombo e l’Amministrazione Comunale di Sestri Levante ho dato vita al festival della fotografia “Una penisola di luce” e poco dopo, con alcuni amici, ho promosso la nascita dell’associazione di promozione sociale e culturale Carpe Diem con lo scopo di diffondere la cultura fotografica. Nominato nel 2011 delegato Fiaf per la provincia di Genova, attualmente conduco incontri sulle antiche tecniche fotografiche presso associazioni, istituti scolastici e circoli culturali.  Tra le esperienze più importanti cito la realizzazione della parte fotografica di “Sestri in gente”, volume pubblicato nel 1983, che di quel periodo racconta la vita e la storia attraverso gli occhi e le parole di tre autori (un grafico, un fotografo e uno scrittore).

In ultimo ricordo il programma avviato nel 2009 con il gruppo Namias e la Delegazione FAI di Sondrio per far conoscere e diffondere la fotografia in diverse Scuole Secondarie presenti su quel territorio, coinvolgendo studenti ed insegnanti di Educazione Artistica, Educazione Tecnica e Storia dell’Arte.

Manifestazioni e mostre:

Ho partecipato a concorsi fotografici e a letture di portfolio,  ottenendo alcuni riconoscimenti e pubblicazioni (84,85,07,09). Ho esposto le mie realizzazioni fotografiche in mostre collettive e personali. Sestri L. – pal. Comunale, Torino -Sala Prove, Saronno (MI) – Collegio Arcivescovile, Trieste – Narodni Dom “Superfici sensibili” per Triestèfotografia, Borgo San Dalmazzo (CN), Sondrio-Palazzo della Provincia, Bormio (SO) – Mulino Salacrist, Pergine Valsugana (TN), Sesto San Giovanni (MI) -Civica Fototeca Nazionale, Sondrio – Sala delle Acque,  Monza – Ist. Sup.Giussano, Arezzo e Fotografia ( ed. 2010) sez. stampa fine art, 2011 personale “ al Cisternone” Genova e  collettiva “ il sogno dell’acqua” – Ecomuseo della Pietra da Cantoni (Al). Ho tenuto seminari e workshop sulle antiche tecniche di stampa in diverse località (es. Università di Genova – Facoltà di Architettura, Studio Berselli di Milano – centro per il restauro e conservazione della fotografia, circoli e ass. culturali).

Pubblicazioni.

Nell’83 realizzazione “Il terzo occhio” parte fotografica di “ Sestri in gente” volume con prefazioni di Carlo Bo e Paolo Murialdi. Nel 2006 il libro “Sestri Levante, le antiche tecniche di stampa”  prefazioni di Antonio Gibelli e Duilio Citi. Nel 07 una foto inserita nel volume “Immagini e immaginario della sicurezza nelle città” curato da Forum Italiano Sicurezza Urbana; nel 2010 nove immagini alla “gomma bicromatata” pubblicate nel volume “ Occhi nuovi – Tecniche antiche –immagini di Valtellina”pubbl. FAI. Ancora, sempre  nel 2010, ho collaborato alla sceneggiatura e realizzato la regia di “sabbia-sale-sole” spettacolo fotografico e dvd che racconta, attraverso le foto del sestrese G.Borasino e della olandese E. Andriesse, la storia di Sestri L. nei primi cinquanta anni del secolo scorso. Nel 2011, per celebrare il centenario della nascita di Carlo Bo, ho curato la regia dello spettacolo “Liguria”, un intreccio tra letteratura, poesia e fotografia (testi di Carlo Bo e Marise Ferro, immagini di Pepi Merisio).

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.