Mag 1, 2012

Posted | 7 Comments

Face to Face II° “Portfolio Tornado Ghedi”

Face to Face  II° “Portfolio Tornado Ghedi”

 Face to Face

II° “Portfolio Tornado Ghedi”

Come dal programma in Agenda, il 29/04 a Ghedi (BS) si è svolto il II° “Portfolio Tornado Ghedi”, organizzato dal C.F. LAMBDA Ghedi con la collaborazione del Dipartimento Cultura e svolto con la modalità di lettura di Portfolio Face to Face condotta da Cinzia Busi Thompson e me.

Come previsto dall’Agenda delle attività non c’è stata all’attività presenza di iscritti al Dipartimento Cultura. L’attività si è svolta seguendo puntualmente il programma già esposto nel Post dedicato su questo Blog alla pagina seguente:

http://www.fiaf.net/agoradicult/2012/03/11/il-face-to-face/

Anche a Ghedi Face to Face si è dimostrata una modalità di lettura Portfolio molto profonda e coinvolgente che permette agli autori e al pubblico di seguire chiaramente le letture e di godersi le opere.

Ma come al solito il resoconto di come si è svolta l’attività viene lasciato ai partecipanti anche se non iscritti al Dipartimento Cultura.

Pertanto saranno eventualmente i Commenti  a raccontarla nei suoi contenuti, nella sequenza con la quale si è svolta, nel clima di dialogo culturale, nel tono della relazione umana che siamo riusciti a raggiungere e quant’altro si vorrà evidenziare per migliorare l’attività stessa.

 

 La prossima attività in Agenda è il 64° Congresso Nazionale della FIAF a Garda (VR), i contenuti li trovate esposti:

 http://www.fiaf.net/agoradicult/2012/04/12/64-congresso-nazionale-fiaf/

L’elenco dei partecipanti iscritti al Dipartimento Cultura li trovate elencati nell’Agenda di Agorà Di Cult. Chi ha la possibilità di partecipare non perda l’occasione di partecipare, almeno alla giornata di sabato, a questo importante momento della Fotografia Italiana che tra le tante attività prevede al mattino le lettura di Portfolio al 12° Spazio Portfolio concorso inserito nel circuito di 9° Portfolio Italia ed al pomeriggio la presentazione dei libri FIAF editi nell’anno con la presentazione dell’Autore dell’anno FIAF Enrico Genovesi e la presentazione della monografia del Grande Autore dedicata a Cesare Colombo.

 Riflessioni sul percorso comune

 Quando ci sono delle attività inevitabilmente il lavoro di elaborazione viene momentaneamente interrotto. Vi ricordo che per noi i Post non scadono mai e quindi possono essere ripresi in qualsiasi momento.

Vi informo che dai dati statistici di frequentazione del Blog Agorà Di Cult risulta che a due mesi e mezzo dall’avvio abbiamo giornalmente l’apertura di 700 pagine.

Il Blog Agorà Di Cult ha un archivio che attende ciò che avete già realizzato e i vostri nuovi progetti. Rilancio alcune idee sulle quali potete lavorare:

–         Presentate gli autori che amate, contemporanei o del passato, più o meno noti.

–         Presentate il vostro percorso fotografico, come a hanno già fatto Marco Nicolini e Massimo Bardelli, ponendo in Galleria le vostre fotografie più significative.

–         Esponete con vostre foto e riflessioni il genere fotografico che più amate.

–         Presentate riflessioni su brani di testi che ritenete per voi importanti.

–         Proponente riflessioni su eventi di cultura contemporanea.

–         Ecc…

Proponetemi i vostri progetti e diventeremo i compagni di viaggio gli uni degli altri!

Silvano Bicocchi

Direttore del Dipartimento Cultura

Nonantola, 01/05/2012

  1. Il Direttore says:

    Dato che non hanno partecipato iscritti al Dipartimento Cultura non so se ci saranno commenti a questo Post, per questa ragione mi sento libero di dare la mia visione dell’esperienza compiuta, nel bel paese della bassa bresciana di Ghedi. Due sono gli aspetti che desidero rilevare: il Face to Face con Cinzia Busi Thompson e poi le opere lette.
    Cinzia Busi Thompson ha una visione diversa dalla mia ed è stato bello e stimolante metterci a prova su opere tanto varie, penso che per il pubblico il nostro confronto, in certi momenti, sia stato anche un gustoso spettacolo teatrale.
    Le opere, di autori lombardi e di altre regioni, sono state sorprendenti per l’alto livello e le tematiche complesse che hanno spesso affrontato.
    Nella giornata trascorsa insieme abbiamo goduto di belle ricerche estetiche e parlato di tanti argomenti legati alla sfera psicologica che coinvolgono tante persone.
    Per noi lettori è stata una seria prova per la mente ed il cuore. Grazie amici per la bellissma giornata.

  2. Cinzia BT says:

    Condivido appieno la positività dell’esperienza a Ghedi e la sorpresa per l’alto livello delle opere.
    L’atmosfera è stata molto positiva e i partecipanti mi sembra siano rimasti positivamente coinvolti nella lettura.
    Cinzia Busi Thompson

  3. Non posso fare altro che condividere appieno con Cinzia e Silvano il successo della seconda edizione, che ha portato nella nostra cittadina anche autori da fuori provincia.
    La giornata è stata intensa e piacevole, gli autori sono stati soddisfatti delle proprie letture e della competenza dei lettori, di cui mi associo e mi complimento per la loro sempre disponibilità e preparazione.
    Una giornata full immersion nella fotografia dove si incontrano nuove persone/autori, tutti con la passione per la fotografia dove condividere i propri lavori e sopratutto fare nuove conoscenze.
    Un ringraziamento ai docenti e a tutti i partecipanti nella speranza di ritrovarvi alla 3^ edizione.

    Piero Beghi C.F. LAMBDA Ghedi

  4. Ritengo che l’esperieza, anche solo come spettatore (come nel mio caso), ad una giornata di lettura del portfolio fatta con la modalità del Face to Face, sia un momento estremamente formativo a livello fotografico.
    La possibilità di ascoltare due lettori dell’immagine di così alto livello, arrichisce e stimola tutti noi appassionati di fotografia a fare meglio ed a cercare nuove strade fotografiche.
    La giornata è stata davvero piacevole ed a tratti la lettura ha preso i connotati di un vero e proprio Show, con l’intelligente contrapposizione e con il botta e risposta di due modalità di lettura dell’immagine che hanno peculiarità diverse ma che sono parimenti intelligenti ed approfondite.

    grazie ai due lettori ed agli organizzatori di questo evento che speriamo si sviluppi e cresca nel corso degli anni.

    Giacomo Nodari

  5. Pierluigi says:

    Come in ogni cosa per cui una persona decide di percorrere deve mettersi in gioco ed andare profondamente alla ricerca di se stesso. Face to face è stato combattivo e di alto livello,e come sempre cercando di ascoltare come un bambino nell’apprendere sfacettature che fino a quel giorno reputavo scontete e superficiali.
    Un grazie a Piero Beghi per l’organizzazione…..ottima, come la preparazione degli esaminatori.
    Pierluigi Cottapigi

  6. Un’ interessante rassegna fotografica di lettura porfolio, dove ho notato un notevole impegno e una buona evoluzione dei fotoamatori bresciani che hanno affrontato diversi temi con sufficienti risultati, peccato la delusione personale della lettrice del mio porfolio discritto con molta superficialità…. ma!!! (nessunuo è perfetto)
    rigrazio tutta l’organizzazione del circolo e i docenti fiaf
    Ernesto Mezzera BFI AFI

  7. Ritengo che la modalità di lettura portfolio del face to face sia sempre molto appagante. L’anno scorso, in diverse occasioni, ho avuto modo di partecipare a letture “a tavolo” in città italiane, che, se pur interessanti e costruttive, non mi hanno coinvolto appieno come il face to face. In particolare mi riferisco al confronto di più lettori sulla stessa opera, ai diversi punti di vista messi in gioco e di come, la stessa opera venga scandagliata.
    Il fatto che spesso i pareri dei lettori siano parzialmente discordanti, o comunque che affrontino l’opera da visuali diverse genera a mio parere un “attrito”, potenzialmente capace di generare discussione e approfondimento.
    Non dimentichiamo poi il pubblico, un parere, che pur sempre non professionale come quello dei lettori, costituisce, come si dice in gergo cinematografico il “parere della critica”.
    Devo dire, da partecipante anche della scorsa edizione, che è stato molto stimolante mettersi a confronto con tante belle opere, con un livello che migliora di anno in anno.
    Non posso quindi che essere soddisfatto della bellissima giornata passata a Ghedi, e ringraziare Beghi al quale va il merito dell’organizzazione dell’evento, ed i lettori che hanno saputo interpretare con sentimento le nostre opere, restituendoci una parte di noi stessi attraverso la fotografia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.