Set 30, 2012

Posted | 8 Comments

La ripresa autunnale.

La ripresa autunnale.

Alba a Costa Rei (CA), 2010 - Silvano Bicocchi

 

La ripresa autunnale.

La pausa estiva, sul blog Agorà Di Cult, ci ha consentito di svolgere più  serenamente l’intensa attività del Dipartimento Cultura FIAF nell’ambito dei festival previsti in Agenda che poi via via puntualmente abbiamo pubblicato, in tempo reale, sul blog.

Com’è giusto che sia, in ogni nuovo progetto, anche per il Dipartimento Cultura FIAF i primi passi sono stati di consolidamento, perché siamo ben consapevoli di tutto il grande lavoro che ci attende nel riuscire ad essere una forza attiva e presente in tutte le Associazioni fotografiche aderenti alla FIAF che saranno interessate al nostro fare.

Il nostro fare! E’ proprio in questo, che il Dipartimento Cultura si vuole distinguere: nell’essere efficace nel trasformare le ideazioni in attività. Per noi ogni buona idea deve diventare realtà scegliendo la formula economicamente più sostenibile, perché la cultura deve vivere anche quando i soldi sono pochi.

Il nostro intento pragmatico ci porta a privilegiare i contenuti rispetto ai contenitori,  perché sono questi ultimi che costano molto.

Agorà Di Cult ha costi economici minimi e vive solo del nostro appassionato impegno. Esso è la prova che possono bastare le idee per fare.

In questo Post di ripresa delle attività vi invito a compiere insieme un esame di ciò che abbiamo fatto e faremo nei prossimi mesi:

– Nel blog Agorà Di Cult non sono compiute scelte editoriali perché viene pubblicato quel che amano gli iscritti, esso è semplicemente un mezzo per dare visibilità ai vostri progetti. Mi sembra di cogliere nei commenti che il blog stia dando a tanti il calore umano della comunicazione e permetta a tutti  di camminare a fianco, gli uni con gli altri, nei nostri diversi o comuni percorsi fotografici. Vi informo che attualmente Agorà Di Cult riceve di media 700 accessi giornalieri e che in occasione delle importanti manifestazioni al CIFA di Bibbiena diventano anche 3000 in un giorno, ma cresceremo ancora.

– Il Face to Face è stato apprezzato tantissimo dai fotografi, per la sua capacità di trasformare la classica lettura di portfolio in vivo e chiaro momento di cultura fotografica.

– Il PhotoHappening è un’attività molto impegnativa sotto il profilo organizzativo e ho consigliato alle Associazioni che desideravano organizzarlo di partecipare prima alla prossima edizione che sarà a primavera a Sestri Levante. Pertanto è logico che la sua diffusione sarà lenta, purtroppo il terremoto non ha permesso di realizzare quello a San Felice sul Panaro ma a Sestri Levante, dove l’attività è nata, è già molto atteso.

– La “Giornata di Cultura fotografica” che da ora chiamiamo “Photo Day” diventa un vero “Micro festival” che assumerà una configurazione diversa in base alle finalità perseguite dalle Associazioni promotrici.

– Un’altra nostra attività, molto interessante, che sta nascendo è il “Photo Party”. Essa è nata ispirandosi a un’innovativa manifestazione organizzata dalle Associazioni FIAF della Provincia di Pisa, le quali da anni svolgono un’attività intercircolo nella quale vengono invitati a commentare opere a portfolio un gruppo di “opinionisti” formato da fotografi e da personaggi locali dell’arte e della cultura. Ritengo enormemente importante quest’attività, perché la fotografia deve aprirsi verso gli altri linguaggi espressivi.

-Infine all’orizzonte del nostro operare vedo avvicinarsi rapidamente l’importante fenomeno che chiamiamo dei “Laboratori spontanei”. Essi sono rappresentati dai progetti locali o nazionali, i quali offrono una possibilità di crescita a centinaia di fotografi. Nei mesi estivi abbiamo potuto godere delle opere partecipanti al progetto del CIFA “ITAca- Storie d’Italia”, che continueremo a pubblicare fin che ci verranno inviate. Altri laboratori stanno avviandosi in diverse regioni e saremo felicissimi, di dare loro visibilità e attenzione su Agorà Di Cult.

La Cultura fotografica è innanzitutto un fenomeno vivificante che deve essere mostrato nella sua massima ampiezza per essere studiato, compreso, condiviso.

Il Dipartimento Cultura FIAF ritengo debba essere un ambiente aperto, mentalmente e operativamente, nel quale ogni protagonista della fotografia può incontrare appassionati interessati a conoscere il suo operato.

Concludo ricordando ciò che ho scritto nel primo redazionale di Agorà Di Cult:

E’ fondamentale comprendere che il contesto nel quale noi esercitiamo la Culura Fotografica è una Federazione di Associazioni fotografiche e non altro, come ad esempio le Istituzioni Culturali pubbliche o private, le quali hanno altri scopi e quindi altre logiche.

 Pertanto il nostro operare deve sempre essere inteso nell’ambito delle passioni che si coltivano nel tempo libero, nel quale, come in ogni disciplina che si impara gradualmente, è fondamentale il concetto di percorso personale, cioè assecondare pazientemente la continua maturazione del fotografo per far sì che le sue capacità siano in progressiva crescita. 

Questo aspetto non è secondario, perché noi cerchiamo di ricrearci nello spirito con la fotografia, dopo le fatiche del lavoro quotidiano.

Per questa ragione il nostro atteggiamento deve essere di un sereno impegno che genera ambienti umani accoglienti, capaci di essere festosi e insieme efficienti, leggeri e contemporaneamente molto competenti.

 Sarà la passione a chiamarci alla profusione anche di quel impegno che a volte , agli estranei, può sembrare eccessivo in termini di tempo dedicato e difficoltà affrontate.”

Quindi, anche se capisco che gli strumenti di comunicazione di oggi chiedono risposte immediate, nelle relazioni del Dipartimento Cultura FIAF il tempo non conta perché la risposta è sicura. Vi ricordo che sul Blog i Post non scadono mai, inviatemi i vostri progetti e, con ritmi compatibili alle nostre potenzialità, tutti troveranno attenzione.

Silvano Bicocchi

Direttore del Dipartimento Cultura
Nonantola, 30/09/2012

 

  1. Son certa di interpretare il pensiero comune dicendo che siamo tutti pronti, con gioioso impegno, a far del nostro meglio per continuare a crescere nell’approfondimento e nella condivisione della nostra passione per la fotografia.

    …il viaggio continua

    Orietta B.

  2. Teofilo CELANI says:

    Agorà di Cult è dedicato a tutti coloro che sono in cammino.

  3. Michele Ghigo says:

    LeggendoTi vedo che la carica non dà segni di esaurimento. Mi congratulo ed auguro a Te e discepoli ogni bene. Bella anche la foto dell’alba a Costa Rei. Un abbraccio. Michele

    • Il Direttore says:

      Grazie Michele per la tua presenza! E’ un segno molto importante per me e per chi si impegna nel Dipartimento Cultura.

  4. Massimo Bardelli says:

    Ci aspetta un bel periodo…

  5. Cinzia BT says:

    Scusate il ritardo della risposta.
    Bravo direttore! Il programma è bello e impegnativo (una sfida) ma puoi contare sulle tue colonne che collaboreranno con grande entusiasmo.
    Un caro saluto a tutti.
    cinziabt

    • Il Direttore says:

      Carissima Cinzia la mia risposta ti è dovuta! Perchè hai avuto caraggio e fiducia nell’avviare con me la nuova modalità di lettura di Portfolio Face to Face. Per questo so che il tuo entusiasmo non è di circostanza ma reale! Sarà un piacere leggere con te la fotografia al prossimo Face to Face.

  6. La consapevolezza del nostro viaggiare ci porterà lontano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.