Nov 7, 2013

Posted | 3 Comments

I Progetti della Mail Art FIAF – di Giorgio Rigon

I Progetti della Mail Art FIAF – di Giorgio Rigon

I Progetti della Mail Art FIAF – di Giorgio Rigon
Un’attività promossa dal DIPARTIMENTO DIDATTICA FIAF 

 

Nelle pagine web del sito www.fiaf-net.it dedicate alla sezione Mail Art-Progetti sono pubblicate migliaia di cartoline di autori FIAF, suddivise nei seguenti dieci temi o progetti proposti annualmente fin dal 1904: “MAIL BOX”, “LA MIMICA”, “RITRATTO DI STRADA”, “PAESAGGIO-EMOZIONE”, “IL FRAMMENTO”, 150° ANNIVERSARIO DELL’UNITÀ D’ITALIA”, “LA MAGIA DEI COLORI”, “NATURA ANIMALE”, “TRADIZIONI E FOLCLORE ITALIANI”. L’introduzione del servizio Mail Art, in ambito Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, è stata promossa,  a suo tempo, dal Dipartimento Attività Culturali, oggi Dipartimento Didattica.

Il regolamento per partecipare alla Mail Art FIAF – Progetti si trova nella pagina web del sito FIAF: http://www.fiaf-net.it/mailart/projects/progetti.html ove appaiono anche i suggerimenti su come affrontare ciascun tema, pure lasciando la più ampia libertà di trattarlo sulla base dell’attitudine espressiva degli autori.

I cultori della Mail Art possono inviare a tempo indefinito le fotocartoline incentrate su ciascuno dei temi sopraindicati ad eccezione di quello relativo al 150° Unità d’Italia la cui raccolta si è conclusa nell’anno della celebrazione (2011).

Nella pagina web: http://www.fiaf-net.it/mailart/projects/catalogo2.html sono pubblicati i nomi di tutti i cultori della Mail Art che, fino ad oggi, anno contribuito attivamente, con le loro opere, ad arricchire le collezioni; ogni nome è un link che dà accesso alla visione delle rispettive collezioni. Nella stessa pagina è presente anche un link da cui si può scaricare il file PDF da stampare su carta adesiva applicandolo sul retro delle fotografie.

Chissà che un giorno, quando le stampe d’autore, le negative, i file e le memorie saranno fatalmente smarrite, non venga in mente a qualche erede delle pre­ziose cartoline di riportare alla luce la propria collezione, di collegarla con quelle di altri. Si potrà, allora, dare vita a rassegne antologiche e, magari, scrivere una storia particolare della FIAF: quella della “Mail Art”.

 

Giorgio Rigon

(responsabile del servizio Mail Art FIAF)
DIPARTIMENTO DIDATTICA FIAF 

Bressanone, ottobre 2013

 

 

 

 


01.jpg Valentino Guido – progetto “Natura animale”
02.jpg Roberto Deleonardis – progetto “Natura animale”
03.jpg Giorgio Paparella – progetto “Natura animale”
04.jpg Franco Olivetti – progetto “Cogli l’attimo!”
05.jpg Franco Olivetti – progetto “Cogli l’attimo!”
06.jpg Paola Camiciottoli – progetto “Cogli l’attimo!”
07.jpg Giuseppe Di Meo  – progetto “Cogli l’attimo!”
08.jpg Michele Guyot Bourg – progetto “Cogli l’attimo!”
09.jpg Angela Broccini – progetto “Cogli l’attimo!”
10.jpg Cristina Bartolozzi – progetto “Paesaggio, emozione”
11.jpg Annamaria Germani – progetto “Paesaggio, emozione”
12.jpg Paolo Maggiani – progetto “Paesaggio, emozione”
13.jpg Lucia Leone – progetto “Il frammento”
14.jpg Giorgio Rigon – progetto “Il frammento”
15.jpg Sergio Ramella – “Il frammento”
16.jpg Lino Aldi – progetto “Ritratto di strada”
17.jpg Giorgio Paparella – progetto “Ritratto di strada”
18.jpg Simone Lelli – progetto”La magia dei colori”
19.jpg Luigi Franco Malizia – progetto “cogli l’attimo!”
20.jpg Giorgio Paparella – progetto “Cogli l’attimo!”
21.jpg Monica Giudice – progetto “La mimica”

 

 

  1. Il Direttore says:

    La Mail Art FIAF è stato un gran bel motore creativo e aggregativo. Giorgio Rigon dagli anni ’90 l’ha fatta provare anche me l’emozione di ricevere le sue bellissime Mail Art. Inviare e ricevere una Mail Art FIAF è anche un atto che può accendere amicizia e nella FIAF tante ne sono fiorite.
    Il salto del progetto tematico annuale curato da Giorgio Rigon ha portato l’esercizio della Mail Art FIAF al passo con le nuove mentalità della passione fotografica. Altro aspetto interessante è la pubblicazione sul sito FIAF delle singole Mail Art FIAF tematiche, tra le quali sono state scelte le immagini qui pubblicate. Anche all’epoca dei social network ricevere una Mail Art FIAF d’autore è sempre una forte emozione.

  2. Ma che bella iniziativa ! Non la conoscevo e posso credere l’emozione di ricevere queste cartoline e di farne una collezione. È una maniera molto originale di fare vivere, nella realtà dell’invio su carta, l’importanza del testimonio della nostra epoca, sia nel soggetto scelto sia nello sguardo degli autori. Ancora una volta, complimenti a voi !

    Laurence

    PS : scusate il mio poverino italiano 🙁

  3. Inviare cartoline significa dedicare del tempo e particolare attenzione a qualcuno.

    In quest’ottica è davvero bello riappropriarsi del nostro tempo, rallentare il ritmo convulso di tutti i giorni e fare un po’ di pulizia dalle migliaia di “click” col mouse, per scrivere – a mano – un semplice “ciao”!

    Il progetto Mail Art Fiaf consente di sviluppare quella “rete” reale, non virtuale, di rapporti che comunicano attraverso le nostre immagini. È importante scrivere soprattutto quando se ne sente l’esigenza, quando si ha qualcosa da comunicare, e cercare il modo migliore e più completo per farlo: quindi anche l’attenzione al “retro” della cartolina, con la scelta di un francobollo possibilmente coerente al periodo e/o al messaggio; con la richiesta di un annullo filatelico che valorizzi l’affrancatura (in certi periodi dell’anno o in occasione di particolari eventi, es. Natale…); con l’apposizione del numero di cartoline realizzate riferito a quella inviata, e ovviamente – nel caso si partecipi ad un progetto specifico – con l’indicazione del tema sviluppato.

    È bello inviare cartoline, ma è altrettanto gratificante e piacevole riceverne: credo sarebbe anche ottimale poter indicare l’indirizzo completo del mittente, in modo che quanti sono interessati a corrispondere, possano ritrovare – proprio sul sito Fiaf che pubblica anche i “retro card” – tutti i riferimenti necessari.

    La nostra biblioteca si arricchirà di un volume/catalogo di foto originali d’autore, di notevole valore sentimentale e artistico, oltre che storico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.