Lug 26, 2015

Posted | 3 Comments

I luoghi del romanzo – di Angelo Pitrone

I luoghi del romanzo – di Angelo Pitrone

I luoghi del romanzo- Pirandello, Tomasi di Lampedusa, Sciascia – di Angelo Pitrone

I luoghi del romanzo

Lo sguardo fotografico – muto e raccolto – sui luoghi di una provincia, Agrigento e alcuni suoi piccoli centri, terre di storia, di pensiero e di scrittura, frammenti di una Sicilia letteraria dove le trame si disegnano sui paesaggi e le luci, le piazze e gli interni che il fotografo agrigentino Angelo PITRONE scruta quasi in punta di piedi: ovunque gli attori pare abbiano abbandonato da tempo la scena o, al contrario, sembra attendano il momento propizio per entrarvi; nessuno abita, anima o taglia diagonalmente quelle strade; non ci sono bambini a contendersi i vicoli né contadini al lavoro nei campi; solo il silenzio dialoga con il vento, le onde e gli arredi e il pulviscolo danza sugli echi di coloro – PIRANDELLO, TOMASI DI LAMPEDUSA e SCIASCIA – che hanno reso immortale questa terra in bilico sul mare d’Africa.

Una mostra e quattro luoghi – Agrigento, Santa Margherita Belìce, Palma di Montechiaro e Racalmuto – per tre scrittori; quattro scenari dove il teatro dell’esistenza ha vissuto, raccontato, scritto e messo in opera i drammi, i contrasti, le eccentricità e le idiosincrasie dei siciliani. Una selezione di scatti, in un drammatico e silente bianco e nero, che, accompagnata da un profondo testo di Matteo COLLURA – un altro scrittore, anch’esso agrigentino –, è un volume omonimo edito nel 2004 dall’editore nisseno Salvatore SCIASCIA.

Pagina dopo pagina, scatto dopo scatto Angelo PITRONE ci prende candidamente per mano per condurci là dove parte della grande letteratura ha visto la luce o ha attinto: ci sembra quasi di sentirle in azione quelle fedeli macchine da scrivere; ci pare di spiarne i tasti, cadenzati e nervosi, picchiettare sulla carta pronta a trattenere trame di racconti e romanzi che si dipanano mentre echi lontani di vita urbana animano vicoli e strade o venti africani spazzano la costa deserta e le mura sbrecciate. E intanto non è difficile intravedere sguardi e mani che si fermano, volute di fumo che disegnano frattali nell’aria, pensieri che si avvicendano per rapire una penna pronta a segnare, inquieta, gli errori e i ripensamenti di Luigi, Giuseppe o Leonardo.

Lo sfondo letterario, domestico, quotidiano e spudoratamente provinciale di Girgenti è anche questo.

Angelo PITRONE, il fotografo, lo percorre e scruta … e noi pazientemente con lui.

 Sebastiano FAVITTA e Attilio GERBINO

 

LUIGI PIRANDELLO

1 agrigento casa natale L. Pirandello

Agrigento – la Casa natale.

2 Agrigento palazzo xerri

Agrigento – Palazzo Xerri

3 agrigento casa  mangione

Agrigento – Casa Mangione

4 agrigento pirandello Cappella privata di casa patrizia

Agrigento – Cappella privata di Casa Patrizia

TOMASI DI LAMPEDUSA

1 chiesa madre palma  di montechiaro

Palma di Montechiaro – Chiesa Madre

2 palma di montechiaro chiesa del purgatorio

Palma di Montechiaro – Chiesa del Purgatorio

3 palma montechiaro chiesa del monastero delle benedettine

Palma di Montechiaro – Chiesa del Monastero delle Benedettine

4 palma montechiaro monastero delle benedettine

Palma di Montechiaro – Monastero delle Benedettine

1 santa margh. belice pal. filangeri cutï

Santa Margherita Belice – Palazzo Filangeri Cuti

2 santa margherita belice il giardino

Santa Margherita Belice – Il giardino

3 santa margherita belice

Santa Margherita Belice

LEONARDO SCIASCIA

1 racalmuto

Racalmuto

2 racalmuto chiostro del comune

Raclmuto – Chiostro del Comune

3 racalmuto circolo dei minatori

Racalmuto – Circolo dei Minatori

4 racalmuto c.da noce, lo studiolo di L. Sciascia

Racalmuto – C.da Noce, Stufiolo di Leonardo Scaiscia

  1. Il Direttore says:

    “I luoghi del romanzo”, di Angelo Pitrone, è il secondo libro fotografico di questo autore che presentiamo su Agorà Di Cult.
    La Sicilia è lontana, mi ricordano sempre gli amici del Circolo Le Gru di Valverde (CT) e hanno ragione, però è una regione meridionale abbastanza presente nel mondo FIAF attraverso le opere dei suoi fotografi.
    Il tema di questo libro non richiede introduzione, tanto tocca corde ben conosciute per l’immaginario collettivo.
    Un luogo nel quale è vissuto uno scrittore è davvero un “Luogo”, per i segni che in quello spazio sono conservati e ci parlano di lui.
    Angelo Pitrone è un fotografo siciliano che conosce profondamente questo tema e ci introduce con notevole profondità di significazione in questi spazi gravidi di senso per chi li sa interpretare.
    Grazie all’autore per averci confidato l’aura preziosa di questi Luoghi che spingono la nostra immaginazione nelle trame letterarie degli scrittori che li hanno abitati e rendono ancor più affascinante la sua regione.

  2. Antonino Tutolo says:

    Peccato che da queste immagini posso solo immaginare, grazie ai ricordi, i colori di questa magica terra la cui storia e la cui poesia creano suggestioni che nulla hanno da invidiare a qualunque altro luogo del mondo.

  3. Franca Catellani says:

    La fotografia si nutre dei luoghi e dei tempi in cui prende forma,questo nell’opera di Angelo Pitrone, le immagini diventano osservatorio e riflessione su una terra di contraddizioni.
    La Sicilia è lontana , non sono mai stata in Sicilia, ma attraverso la letteratura ,il cinema ,la fotografia,la poesia tutti noi l’abbiamo sfiorata , studiata, amata, odiata.
    Mi piace il b/n infonde nel mio immaginario un senso di immobilità, conferisce all’immagine essenzialità.
    La magia della luce esalta il paesaggio Agrigentino, le architetture,le chiese,le sculture, le abitazioni dei grandi maestri della letteratura citati dall’autore, infonde rispetto e silenzio, memoria e storia .

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.