mar 16, 2017

Posted | 4 Comments

“STREET LIGHTS” – di Luca Monelli

“STREET LIGHTS” – di Luca Monelli

.

.

.

 

 

.

.

Di recente (giugno 2015) ho fatto una scelta drastica, ho venduto tutta l’attrezzatura fotografica per cambiare completamente l’approccio fotografico.

Fin dal 1981, da quando ho iniziato a fotografare, ho sempre fotografato con CANON, prima analogica e poi digitale. Lo devo dire, ho avuto grandi soddisfazioni dalla mia CANON ma poi mi sono accorto che fotografavo sempre meno, un po’ per il tempo sempre più scarso, per motivi di lavoro e familiari ma soprattutto perché non mi andava più di portarmi dietro tutta l’attrezzatura che, forse anche per l’età che avanza, mi sembra sempre più pesante.

Quindi è arrivata la decisione di vendere tutto e di comprare una piccola macchina a telemetro, una LEICA M con un unico obiettivo un 35mm. Mi si è aperto un mondo. Devo specificare che il genere fotografico che più amo è la fotografia di strada, la STREET PHOTOGRAPHY, quindi quale miglior scelta di una piccola macchina fotografica per cercare di passare il più inosservato possibile? Tutte le foto di questa mostra sono state realizzate dal giugno 2015 fino a qualche settimana fa. Il mio “terreno di caccia” preferito sono le grandi città dove è ancor più facile passare inosservati. Terreno di caccia perché davvero mi sembra di essere un cacciatore alla ricerca della sua preda quando giro per strada o faccio i miei appostamenti.

Come vedrete nelle foto della mostra, quando vedo una situazione, uno sfondo od una luce particolare, mi fermo ed aspetto che “la mia preda cada nella mia trappola” … e pensare che i cacciatori non mi sono mai stati simpatici.

Luca Monelli

“STREET LIGHTS”

 di Luca Monelli

  1. Il Direttore says:

    “Street Light”, di Luca Monelli, è un’opera animata da un’idea narrativa artistica per aver composto la rappresentazione del reale con soluzioni estetiche.
    Interessante nella presentazione i tratti narrativi della propria esperienza fotografica che evidenzia il mutamento del proprio processo creativo.
    La scelta di un’attrezzatura minimale ha lasciato spazio all’ideazione dell’immagine con la pre-visualizzazione mentale dell’immagine allo scatto.
    Se la street photografphy è l’ambiente in cui l’autore cerca il suo soggetto, la Luce è il media per ottenere la visione soggettiva della realtà.
    La sequenza dalla visione plastica dei volumi della realtà ci conduce allo straniamento delle forme disegnate dalle lame di luce nella penombra delle strade.
    Una penombra che nell’immagine tecnica diventa il fondale nero sul quale l’autore ha scritto con la luce le proprie sintesi estetiche.
    Ringrazio Luca Monelli, Presidente del FotoClub EYES di San Felice s/Panaro, per aver condiviso il suo attuale orientamento creativo; sicuramente troverà interesse in altri appassionati.

  2. Luca Monelli says:

    Grazie Silvano per la pubblicazione e per le belle parole.
    Spero che il mio lavoro sia gradito o perlomeno commentato. Quando di presentano progetti è sempre costruttivo il parere delle altre persone che lo guardano, si nel bene che nel male.
    A presto …

  3. Complimenti a Luca per il suo progetto a dir poco stupendo. Dalle sue foto è ovvio che la sua tecnica è sopraffina ma quel che colpisce di più è l’atmosfera che è riuscito a creare trasportando l’osservatore in un mondo irreale e particolarmente accattivante. Ho avuto l’occasione di vedere dal vivo la mostra realizzata con queste immagini e devo dire che è davvero di altissimo livello. La potenza di queste foto la senti dentro quando le guardi. E questa credo sia la cosa più importante a livello comunicativo. A mio parere è davvero un ottimo progetto. Complimenti !!

  4. Bellissimi scatti e il bianconero molto contrastato come piace a me. Complimenti! Ciao

Rispondi a Luca Monelli Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>