Tanti per Tutti – Audiovisivi


Regolamento

Tanti x tutti 150

Hanno partecipato:

Daniela Bazzani, Alexandra Bergamo, Simona Bertarelli e Paolo Ferrari, Raffaele Capasso, Sandra Ceccarelli, Giacomo Cicciotti, Lorenzo De Francesco, Lino Genzano, Stefano Malfetti, Paolo Mangoni, Fabio Marchesin, Giuliano Mazzanti, Maria Grazia Dainelli e Carlo Midollini, Vanni Monelli, Paola Moriggi, Laura Mosso, Mario Nardi, Roberto Puato, Roberto Rognoni, Gianni Rossi, Carlo Sguazzini, Walter Turcato

SOLO PER AMORE di GIULIANO MAZZANTI è stato premiato come migliore opera 

Solo per Amore

di Giuliano Mazzanti

Trattasi di un “Racconto Audiovisivo” dedicato all’attività dei volontari dell’UNITALSI


Gli Audiovisivi che hanno partecipato a TANTI PER TUTTI sono pubblicati in ordine alfabetico per autore


Io volontario

di Daniela Bazzani


 

Angeli Silenziosi

di Simona Bertarelli e Paolo Ferrari


Una visione che semina i cuori

di Raffaele Cafasso


Se non ci fossero loro

di Sandra Ceccarelli

In questo audiovisivo si racconta solo una piccola parte dell’opera svolta dai volontari dall’Associazione Humanitas di Firenze. Ho posto l’accento solo sulla parte che riguarda gli anziani bisognosi di accompagnamento presso le strutture pubbliche sanitarie o di accoglienza, oppure di accompagnamento e supporto per la “spesa settimanale” delle signore anziane del quartiere.


I paladini del bosco

di Sandra Ceccarelli

L’audiovisivo racconta in 5 minatila possibile giornata dei volontari dell’antincendio boschivo dell’associazione “La racchetta”.
Il loro impegno e la loro dedizione sono un impagabile servizio di prevenzione contro gli incendi e di salvaguardia del patrimonio naturalistico.


 Metti in circolo il tuo amore

di Giacomo Cicciotti

L’opera vuole fornire una panoramica a 360° sul volontariato come stile di vita, senza entrare nello specifico di un ambito. Il titolo della canzone scelta come colonna sonora “metti in circolo il tuo amore” e’ un invito a non tenere l’amore solo per se e per i propri cari, ma estenderlo a tutto il mondo che ci circonda. Il volontariato non e’ l’attenzione ad un aspetto piuttosto che un altro ma e’ un modo di vivere che ci chiama tutti i giorni ad offrire amore a chi incontriamo sul nostro cammino. cosi’ facendo la nostra esistenza sara’ molto piu’ interessante. raccoglieremo una ricchezza che sara’ fatta di sorrisi, di strette di mano, di buone parole, di amore in quantita’ molto superiore a quella che noi avremo dato.


La casa

di Lorenzo De Francesco

Entrare nella vita della casa della carità’ di Milano per capirne la realtà ed il contributo quotidiano dei volontari.


 Angeli

di Lino Genzano

Alcuni anni fa, nel 50° anniversario del soccorso alpini, sono stato incaricato di fare un audiovisivo da proiettare durante i festeggiamenti. Nel seguire le loro esercitazioni mi sono reso conto della dedizione e passione che mettono queste persone nel far ciò

…Ho abbinato all’audiovisivo un tango argentino…perche per me….loro sono come il tango argentino….vanno oltre…oltre l’amore


Donazione del sangue

di Paolo Mangoni

Il bisogno di sangue e dei suoi componenti è in costante aumento a causa dell’invecchiamento della popolazione dovuta al miglioramento dello stile di vita e alle innovazioni tecnologiche e mediche: il sangue è indispensabile per moltissime terapie e non solo nelle situazioni di emergenza.


Karl e Otto, la semplicità di vite speciali

di Fabio Marchesin

Otto Trafoier è un uomo di 83 anni che da 25 anni ha deciso di, vivere da solo, in un maso al di fuori da ogni comodità e non facilmente raggiungibile. Questa abitazione che è davvero al limite delle condizioni, non ha acqua corrente e l’approvvigionamento avviene solamente da un torrente vicino. Gli unici coinquilini di Otto sono una ventina di gatti ed un cane.

Karl da 15 anni è il presidente dell’associazione dei volontari per l’assistenza alle famiglie ed anziani. Anch’egli ha una età avanzata, ma ha deciso di dedicare buona parte del suo tempo ad aiutare le persone che più hanno bisogno di aiuto.


Solo per Amore

di Giuliano Mazzanti

Trattasi di un “Racconto Audiovisivo” dedicato all’attività dei volontari dell’UNITALSI


 Mep

di Maria Grazia Dainelli e Carlo Midollini

Presentazione dell’attività dell’Associazione Culturale Mep


L’isola del vagabondo

di Vanni Monelli

I volontari del Canile Intercomunale di Mirandola “L’isola del vagabondo” si occupano degli animali abbandonati garantendo loro le cure e l’amore che non hanno avuto dai precedenti proprietari. L’audiovisivo parte dalla classica scena dell’abbandono del cane in autostrada, poi il racconto si sviluppa all’interno del canile in cui gli animali subiscono la detenzione in cattività che é mitigata dai volontari che donano il proprio tempo e il proprio impegno per accudire e alleviare la solitudine dei cani in attesa di un nuovo padrone che se ne possa prendere cura.


Ombra e luce

di Paola Moriggi


Spazio Compiti

di Laura Mosso


Vendemmia del Sorriso

di Mario Nardi


 La Boutique

di Roberto Puato


Impresa arcobaleno (2016)

di Gianni Rossi

Genitori impazziti, in preda a raptus infantile, armati di pennello e colori invadono scuola materna per sfogare i loro istinti pittorici sotto gli occhi allibiti dei figli.

Una piccola storia di generosità disinteressata che ha creato amicizie ancora vive dopo vent’anni.


 Esseri umani (2016)

di Roberto Rognoni

L’audiovisivo è nato per il progetto “TANTI PER TUTTI – viaggio nel volontariato italiano”.
L’dea è nata dal testo della canzone di Marco Mengoni “Esseri Umani” con l’intento di mettere in evidenza le “diversità” degli umani, celebrando con ottimismo le persone che si dedicano con abnegazione ad aiutare gli esseri più deboli e bisognosi.


Dacci oggi il nostro pane quotidiano

di Carlo Sguazzini

Descrive le attività che quotidianamente coinvolgono un gruppo di volontari nella raccolta, preparazione e distribuzione del cibo di una mensa caritatevole presso la parrocchia del Sacro Cuore a Novara. L’attività di raccolta avviene nel contesto del progetto Siticibo del Banco Alimentare del Piemonte Onlus, sede di Novara.


La banda

di Walter Turcato

Dedicato alla Banda (Corpo Musicale Cittadino Parrocchiale di Rho) della mia città che, oltre ad essere una istituzione storica ( 114 anni !!) riveste ruolo di fondamentale supporto a manifestazioni ed eventi di ogni tipo, oltre ad essere momento aggregativo importante.