Posted in Docenti FIAF, Docenti

Marco Fantechi

Marco Fantechi

 

Tessera FIAF: 047276

Vive a Firenze

E-mail:

marco.fantechi@slow-watching.it

Telefono: 3401847892

 

NOTE BIOGRAFICHE

Nato a Firenze nel 1959 ha iniziato a fotografare a 20 anni quando ha acquistato la sua prima reflex. Ha fatto esperienza di bianco e nero in camera oscura presso il Gruppo Fotografico K2 di Firenze dove ha anche realizzato alcuni audiovisivi con diapositive partecipando, dal 1983 al 1986, a serate di proiezioni pubbliche.

Alla fotografia digitale si è avvicinato nel 2005, attualmente il suo interesse principale è rivolto alle sequenze e i lavori a portfolio fotografico tematico che lo hanno portato a partecipare e a tenere diverse conversazioni, incontri, letture di portfolio, face to face e workshop.

Dal maggio 2009 è presidente del “Gruppo Fotografico Rifredi Immagine – Firenze” (www.rifredimmagine.it) dove ha attivato vari laboratori e percorsi fotografici che hanno portato a mostre fotografiche collettive.

Nel 2015 ha fondato su Facebook il gruppo “Slow Watching Photo-art Movement” (www.slow-watching.it) orientato ad una fotografia che vada oltre la semplice produzione estetica e sia anche ricerca di senso nella consapevolezza di un necessario rallentamento della visione a favore di una maggiore profondità di lettura delle immagini.

Da diversi anni collabora con la Redazione di Fotoit e con il Dipartimento Cultura dove è stato nominato Tutor e Lettore di fotografia (www.fiaf.net/agoradicult/2014/08/03/marco-fantechi/) e per il quale coordina i Laboratori Di Cult in alcune provincie della Toscana (www.slow-watching.it/lab.htm).

Dopo alcuni anni di collaborazione con il Dipartimento Didattica è stato nominato Docente FIAF nel 2016, la sua offerta formativa attuale è prevalentemente orientata a portare gli autori alla individuazione di un proprio stile personale che, unito ad una ricerca progettuale, conduca alla realizzazione di immagini e sequenze fotografiche che divengono linguaggio visivo e strumenti di comunicazione.

 

Manifestazioni e mostre: ha preso parte ad incontri, tavole rotonde e letture anche nell’ambito del circuito di “Portfolio Italia” e ha partecipato a mostre personali e collettive organizzate con il suo Gruppo Fotografico e nell’ambito dei Laboratori FIAF promossi dal Dipartimento Cultura.

 

Pubblicazioni: da vari anni si occupa della redazione del Notiziario a distribuzione mensile on-line “INF – Idee e Notizie Fotografiche”, tali pubblicazioni, oltre alle attività del Gruppo Fotografico Rifredi Immagine, del movimento Slow Watching e della FIAF, si aprono sempre con un editoriale con riflessioni e inviti alla lettura di testi inerenti la fotografia allo scopo di stimolare la discussione su vari temi fotografici (i notiziari possono essere consultati e scaricati da www.rifredimmagine.it/inf/)

Ha realizzato il servizio fotografico per la Guida al percorso museale della Basilica di Santa Croce di Firenze “Un itinerario di fede e spiritualità da Cimabue a Bronzino” (ATS Italia Editrice – 2016).

Articoli, riflessioni e recensioni sono pubblicati su www.slow-watching.it/share/fantechi/

 

——————————————————–

CONVERSAZIONI:

 

Davanti alla fotografia: percorso attraverso la comunicazione visiva

Un appassionante percorso che prendendo dallo studio della conoscenza diretta e indiretta e il nostro rapporto con la realtà, ci porterà, attraverso i segni della comunicazione visiva e i principi della composizione, fino alla scoperta di quel linguaggio fotografico che può divenire materializzazione del nostro sentire.

www.slow-watching.it/share/didattica/davanti_alla_fotografia.pdf

 

Cercando un punto di vista: l’opera di Luigi Ghirri e il clima culturale degli anni ’70-’80

Dal contesto culturale degli anni ’70-’80 in cui si trova a lavorare Luigi Ghirri esamineremo i vari aspetti delle sue opere e delle sue idee per allargare il discorso ai movimenti post-moderni nel campo delle arti visive.

Parlare dell’opera di Luigi Ghirri è anche l’occasione per andare a focalizzare una idea di fotografia che non si esaurisce nella mera ricerca estetica, ma che è anche produttrice di senso.

Dagli scritti e dai lavori del grande fotografo emiliano emerge chiara la necessità di uno sguardo più attento al mondo, il bisogno di poter rallentare la visione per cogliere nella quotidianità nuove percezioni.

La sua opera appare immersa in una dimensione di tempo e di spazio diversa. Una fotografia che allontanandosi dalla referenzialità diviene specchio dell’animo del suo autore (ma anche di chi la guarda) e, per la sua connotazione, si pone chiaramente nell’ambito della fotografia post-moderna.

www.slow-watching.it/share/didattica/luigi_ghirri.pdf

 

——————————————————–

CORSI:

 

Verso la fotografia: corso di avvicinamento al linguaggio delle immagini e alla comunicazione visiva

Corso di fotografia certificato FIAF di otto incontri con due uscite fotografiche e con letture dei lavori svolti dai partecipanti sia in fase preparatoria che finale. Il corso, oltre a dare le nozioni tecniche e compositive indispensabili per fotografare, fornisce gli strumenti necessari per iniziare un percorso progettuale che dalla singola immagine porta ad un lavoro strutturato costituito da una sequenza fotografica. I partecipanti, attraverso l’interpretazione di un tema a piacere, ricercheranno il proprio linguaggio per giungere alla realizzazione di un racconto fotografico. L’attenzione sarà incentrata sia sull’aspetto culturale che su quello tecnico delle varie forme di comunicazione visiva. Letture dei lavori dei partecipanti in fase preparatoria e finale.

Massimo di 15 partecipanti, appassionati di fotografia già esperti, ma anche studenti e autori che si sono è appena affacciati alla fotografia. Non sono richiesti pre-requisiti di ingresso.

www.rifredimmagine.it/4_didattica/

 

——————————————————–

WORKSHOP:

 

Progettazione e costruzione del portfolio fotografico

Il workshop può essere articolato in vari modi a seconda del livello medio degli iscritti con incontri di due ore ciascuno.

Dopo due incontri introduttivi teorici, nei quali saranno esaminati con l’ausilio di slide i principi che sanno alla base della comunicazione visiva e della progettazione e costruzione di un portfolio fotografico, si passerà a uno o più incontri dedicati alla visione dei lavori preparati dai partecipanti facendo letture condivise delle opere già complete ed esempi di editing e sequenzializzazione con i lavori ancora in fase di realizzazione.

La programmazione degli incontri sarà concordata sulla base dei tempi di sviluppo e realizzazione delle opere da parte dei partecipanti, è ovviamente possibile anche prevedere un incontro intermedio per valutare i lavori in corso d’opera.

www.slow-watching.it/share/didattica/portfolio.pdf