Mese: ottobre 2017

As time goes by

As time goes by

La fotografia, dicevamo, come misura del tempo che scorre. Fra i tantissimi Autori che ne hanno fatto uso come una sorta di macchina del tempo, ve ne propongo un paio, a dire il vero piuttosto noti, Nicholas Nixon, e Barbara Davatz, insieme ad un album anonimo, diventato virale sul web. Un progetto nato quasi per …

+ Read More

Il tempo e la memoria

Il tempo e la memoria

La memoria è evanescente, e la fotografia, soprattutto quella di famiglia, appare come un espediente per consegnare i ricordi all’eterno, nell’illusione di arrestare lo scorrere del tempo, esorcizzando al tempo stesso la morte: “Ogni fotografia è un memento mori – scriveva Susan Sontag -, fare una fotografia significa partecipare della mortalità, della vulnerabilità e della …

+ Read More

Il gioco delle somiglianze familiari

Il gioco delle somiglianze familiari

Una delle frasi di circostanza quando si incontrano amici con pargolo è la fatidica “somiglia tutto/a a mammà/papà!”. E il gioco delle somiglianze, vere o presunte, è protagonista anche di numerosi lavori fotografici, come questo “DNA” di Maria Aloisi. Realizzato con uno smartphone, “DNA” mette a confronto i tratti somatici di persone di gradi diversi …

+ Read More

Il flusso della vita

Il flusso della vita

Insieme al matrimonio, dal quale ha origine la famiglia classica, quella prevista dalla costituzione, le nascite e le morti sono gli eventi che segnano lo scorrere della vita familiare. Due eventi che nella contemporaneità, in virtù della condivisione a flusso continuo introdotta dalle reti social, si spostano sempre di più dalla sfera privata a quella …

+ Read More

Cari, vicini e lontani

Cari, vicini e lontani

Se un tempo si emigrava in cerca di lavoro, oggi a questa motivazione se ne aggiungono di altre: lo studio, innanzitutto, fra Erasmus, esclusi del “numero chiuso”, e master di eccellenza. La realtà delle famiglie “smembrate”, che talvolta sembra assumere le dimensioni di una nuova diaspora, è uno dei numerosi possibili temi del nostro progetto. …

+ Read More

…tu chiamala, se vuoi, fototerapia

…tu chiamala, se vuoi, fototerapia

Ecco altri due esempi concettuali di rappresentazione, in questo caso del senso di perdita, di assenza di una persona cara, che affrontiamo con due Autori che conosciamo molto bene, Moira Ricci e Settimio Bendusi. Nella serie “20.12.53  10.08.04”, concepita e realizzata dalla Ricci dopo la morte improvvisa della madre, la giovane autrice toscana ha inserito digitalmente …

+ Read More

Varianti concettuali sul ritratto di famiglia

Varianti concettuali sul ritratto di famiglia

Ecco tre Autrici che si interrogano su alcune questioni legate al rapporto fra realtà e rappresentazione della famiglia. “Le fotografie di Trish Morrissey diventano uno strumento per criticare e contestare l’unità della famiglia e il suo manifesto per eccellenza: il ritratto familiare in cui notare somiglianze, vicinanze, gerarchie e ordini interni.” Veniva presentato così – …

+ Read More