Vivere con il nemico: la violenza familiare

Vivere con il nemico: la violenza familiare

“Living With The Enemy”, vivere con il nemico, è un lavoro di Donna Ferrato sul lato oscuro della vita familiare. “La violenza ha fatto irruzione nel mio mondo nel 1981 – scrive l’Autrice nel libro – quando, per l’assignment di una rivista, ho visto un uomo che ha colpito sua moglie. Ero impreparata a quella violenza, ha distrutto la mia convinzione che la casa è un rifugio dal caos della vita.”

Il lavoro era sulle ricche coppie delle aree suburbane, ed è appunto in quell’occasione che la Ferrato  diventa testimone involontaria della violenza domestica, con un uomo che picchia la moglie sotto l’effetto della droga. Con questo lavoro, pubblicato in libro che ha avuto tre ristampe e venduto oltre 40.000 copie in tutto il mondo, la Ferrato  riceve nel 1985 il premio W. Eugene Smith Grant, e soprattutto, questo episodio da inizio alla sua missione di documentare gli abusi contro le donne ed i bambini all’interno delle pareti domestiche. Un impegno che va avanti da oltre 20 anni, e che ha dato vita ad un’altra pubblicazione, “I am unbeatable”, vera e propria campagna di sensibilizzazione dedicata alle donne che hanno avuto il coraggio di reagire e porre fine alle loro relazioni brutali.

Certamente non è facile poter documentare le diverse forme di violenza familiare, ma si tratta di un tema che potrebbe essere presente indirettamente, attraverso i suoi effetti, nel nostro  progetto…

Attilio Lauria

Tutte le foto © Donna Ferrato

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.