leader

I Temi del Progetto

7 commenti

I Temi proposti da svolgere il 17 marzo 2011 sono i seguenti:

Storia e identità
Al centro del percorso, il lento, difficile ma incessante processo attraverso il quale si sono “fatti gli Italiani”. L’unificazione del paese è il risultato di una progressiva integrazione di identità e appartenenze differenti. I soggetti da fotografare sono le piazze, le strade, le architetture e i monumenti collegati all’Unità d’Italia e alla sua vicenda storica.

Lavoro, scienza e tecnologia
Un ritratto dedicato al mondo del lavoro, fulcro della storia e della vita degli Italiani, per ricostruire come è cambiato il mondo del lavoro negli anni mentre cambiavano le condizioni sociali e la cultura nazionale.

Ambiente ed energia
La nuova cultura ambientale: la ricerca fotografica si rivolge ai segni che dimostrano la sempre maggiore attenzione della popolazione alle risorse ambientali ed energetiche.

Natura e paesaggio
I paesaggi naturali delle bellezze nazionali, i paesaggi urbani delle città d’arte, i paesaggi delle periferie e delle nuove edificazioni: un modo di raccontare il rapporto con lo spazio e con le attività sociali e produttive.

Vita quotidiana
Un paese fatto di cittadini intenti alle diverse attività con particolare riferimento alle comunità. Fotografa le scuole, i luoghi di lavoro, la famiglia, i luoghi di ritrovo per rappresentare le condizioni di condivisione degli spazi e dei servizi.

I temi proposti per il progetto 17 Marzo 2011 – Una Giornata Italiana, sono inclusi all’interno delle tre tematiche di Passione Italia Concorso Fotografico Nazionale 2010.

Analisi tematica iniziale dei “Temi proposti”.

La definizione di precisi temi da affrontare e loro completa assegnazione ai fotografi iscritti al progetto è un elemento strategico per la buona riuscita della campagna fotografica. Per questa ragione occorre fare un’analisi tematica più specifica.

I temi si distinguono in due generi diversi :

- I temi distintivi della Regione (Storia e identità).

- I temi comuni tra le Regioni italiane (Lavoro, scienza e tecnologia – Ambiente ed energia – Natura e paesaggio – Vita quotidiana).

L’analisi iniziale dei temi distintivi deve essere definita da ogni Coordinatore Artistico Regionale pensando in modo essenziale a “quei temi che non possono mancare” per dare i segni dell’identità regionale.

L’analisi iniziale dei temi comuni è la seguente:

Le Istituzioni:

- Gli organi di Governo locale e nazionale.

- Le assemblee locali e nazionali elette dai cittadini.

- L’esercizio della Giustizia (Aule di tribunali, Palazzi di Giustizia).

- Le Forze Armate (Caserme, Accademie, presenza sul territorio)

- La sicurezza (Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia stradale, ecc…).

- I Pompieri.

- La Protezione civile.

- La Sanità (Ospedali, la Croce Rossa).

- I servizi sul territorio (smaltimento dei rifiuti, le attività di controllo).

- La viabilità per via terra, aria e mare (grandi opere pubbliche).

- La scuola (dalla Materna all’Università).

- Le attività di Ricerca, le tecnologie avanzate.

- I grandi impianti energetici e ambientali.

- Le grandi opere in genere, anche in fase di realizzazione.

- L’amministrazione del territorio (ferrovie, fiumi, l’ecologia, l’urbanistica).

- I beni culturali (Grandi biblioteche, Musei, attività culturali di rilievo nazionale).

- I mezzi di comunicazione (giornali, radio, televisione, telefoni, computer).

- Interventi d’emergenza di ogni genere.

- Il tricolore (come simbolo presente nella realtà italiana).

I riti della quotidianità (dalle 0,00 alle 24,00):

- Le attività delle prime ore del giorno (Giornali, fornai, commercio, servizi notturni).

- Il pendolarismo per la scuola e il lavoro (mezzi pubblici, e privati, le condizioni della viabilità stradale).

- Le colazioni nei bar (autogrill, Stazioni ferroviarie, metropolitane, aere, marittime, bar principali).

- Il giungere alle diverse attività (entrata ai cancelli di grandi imprese, entrate alle scuole di ogni ordine e grado).

- La vita di relazione del mattino nei centri urbani.

- La vita urbana e le attività commerciali del mattino nelle grandi città (centro città e ipermercati).

- La vita nella scuola (in classe, nei laboratori, nelle pause, nelle biblioteche, vista delle strutture scolastiche con studenti).

- Il lavoro in tutti i tipi di attività, da quella artigiana alla grande impresa di ogni genere (servizi, lavori intellettuali, produzione, macchinari, oggetti in fase di realizzazione ecc…).

- L’agricoltura e l’allevamento moderni, la tradizione contadina.

- I nuovi mestieri dei giovani imprenditori.

- La pausa del mezzogiorno in ogni situazione (mense pubbliche, mense scolastiche di fabbrica, nei bar, nelle case, in viaggio, ecc…).

- Il pendolarismo del ritorno a casa.

- I riti e la vita religiosa.

- La cena nelle diverse situazioni.

- La serata in città.

- La vita notturna e il mondo giovanile (spettacoli, locali di ritrovo, discoteche, ecc…)

Il paesaggio.

- Il paesaggio naturale in tutte le sue forme (pianura, montagna e mare) a tutte le ore.

- Il paesaggio antropizzato (campi coltivati, le cascine, le strade di campagna, ecc…).

- Il paesaggio urbano del centro città e delle periferie.

- Il paesaggio industriale (poli industriali, piccole e grandi imprese).

I grandi monumenti (Piazze, palazzi, statue, ecc…).

- I monumenti del passato.

- I monumenti della modernità.

Il volontariato.

- Le attività culturali (conferenze, musei, cinema, work shop, ecc..).

- Lo sport, tutti gli sport anche i più particolari (polisportive, eventi, ecc…).

- La vita associativa di ogni età (centri giovanili, centri anziani).

- L’assistenza agli anziani e ai portatori di handicap (strutture e assistenza domiciliare).

- Le associazioni caritatevoli (mense sociali, distribuzione alimenti e vestiario, ecc…).

  1. Cristina Paglionico dice:

    In anteprima comunico che il Consiglio Nazionale Fiaf ha deliberato di aprire la finestra di scatto anche al 16 marzo 2001. La GIORNATA ITALIANA sarà pertanto una “giornata” lunga che va dal 16 marzo 2011 a tutto il 17 marzo 2011. Questo per consentire a tutti coloro che hanno programmato di documentare attività lavorative di operare in una giornata (il 16) feriale a tutti gli effetti. Siamo ben contenti che il 17 marzo sia diventata FESTA NAZIONALE (annuncio ufficiale del 28 gennaio scorso), e quindi festiva, ma si è ritenuto che a questo punto del progetto tutti dovessero avere la possibilità di completare il proprio programma fotografico.
    Buon lavoro a tutti.

  2. Mariateresa dice:

    :)
    sono stata utile :)

  3. Chiedo scusa, ma ad esempio i temi comuni come “Le istituzioni” e “Il volontariato”in che tema generico vengono inseriti?(Lavoro?)
    Ad esempio io “I grandi monumenti” li inserirei in “Storia e Identità”, ma non è un tema comune.
    Forse non ho capito bene le vostre distinzioni e non vorrei “cannare” sul senso delle foto.
    Grazie Max

  4. Cristina Paglionico dice:

    Nella descrizione delle tematiche è chiaramente scritto:

    VITA QUTIDIANA: Un paese fatto di cittadini intenti alle diverse attività con particolare riferimento alle comunità. ….

    In questo tema, quindi sono da inserire le attività di volontariato.

    Le Istituzioni fanno parte dell’Identità nazionale, i monumenti legati all’Unità di Italia anche. E’ scritto nel testo esplicativo della tematica STORIA E IDENTITA’.

    In NATURA E PAESAGGIO possono essere inseriti i paesaggi delle periferie e delle nuove edificazioni.

    I temi sono abbastanza generici eppure indicano uno spitito preciso di scatto: leggete bene le indicazioni e i numerosi post pubblicati.

    • Chiedo sxcusa, ma la dicitura “Analisi dei temi comuni” e la definizione di questi nel paragrafo prima semprava escludere Storia e identità e questo mi creava un po di confusione, grazie del chiarimento.

  5. Barbara dal Porto dice:

    Il 17 Marzo essendo festa nazionale al mio paese ci saranno diverse cerimonie commemorative in piazza.
    Ci sarà anche una piccola festa con canto dell’inno nazionale e scenette sullo sbarco dei mille al centro anziani.
    In che tema vanno collocate?

  6. Cristina Paglionico dice:

    Storia e Identità mi sembra il tema più appropriato

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>