leader

Post n° 10 – Il Partecipante e l’Opera

1 commento
Post n° 10 – Il Partecipante e l’Opera

08/01/2011 -Reggio Emilia città del Tricolore, di Medici Nilla (Nonantola – MO).

Il Partecipante e l’Opera.

Il 31/12/2010 abbiamo superato abbondantemente i 1.000 Partecipanti al nostro Progetto: “17/03/2011 – Una giornata italiana”.

Curiosamente erano Mille anche i Garibaldini, si vede che l’Unità d’Italia ama questo numero per ogni inizio che la riguarda.

Abbiamo già detto che questo grande gruppo di fotografi è il punto di partenza per l’ultima fase della nostra campagna fotografica, perché  ora se ognuno di noi promuove l’iscrizione di uno o due amici, il numero dei Partecipanti raddoppia o triplica.

Questa non è un’operazione impossibile, dovrebbe essere il nostro naturale atteggiamento contaminante nel costruire il Progetto, per raggiungere la capillarità e l’uniformità sul territorio nazionale!

Il Partecipante, indifferentemente se associato o no alla FIAF, è il soggetto dell’iscrizione nelle seguenti figure previste: l’Autore Singolo, il Circolo fotografico, il Gruppo di fotografi.

Quindi un autore può essere presente come Partecipante in qualità di Autore Singolo ed essere anche contemporaneamente tra i componenti di un Circolo fotografico e di un Gruppo di fotografi.

Per Opera si intende un insieme di fotografie che svolge una delle Tematiche tra le 5 previste nel progetto, che sono: Storia e Identità – Lavoro, scienza e tecnologia – Ambiente e energia – Natura e paesaggio – Vita quotidiana.

Quindi ogni Partecipante può svolgere e inviare alla selezione nazionale da 1 a 5  Opere, corrispondenti alle 5 Tematiche suddette.

Ogni Opera può trattare il tema anche con solo una foto, oppure più di una fino al massimo di dieci.

L’Opera può essere una serie di fotografie singole, oppure un portfolio (quando le immagini hanno tra loro coerenza nel soggetto e nell’estetica).

Il Partecipante che svolge più di una Tematica deve presentare altrettante Opere.

Ovviamente il Partecipante che affronta tutte e 5 le Tematiche previste, considerando il minimo di 1 e il massimo di 10 foto per ogni Opera, contribuisce al progetto con un totale variante da 5 a 50 fotografie.

Immaginiamo che l’Autore Singolo difficilmente riuscirà affrontare più di 1 o 2 Tematiche, mentre il Circolo fotografico e il Gruppo di fotografi può avere la forza di analisi e operativa per trattare anche tutte e 5 le Tematiche.

Non ha importanza quante opere realizzate, ciò che serve al Progetto è che le vostre fotografie siano l’autentica icona di una certa realtà o condizione umana che vi appartiene intimamente.

Per aiutarvi a scoprire cosa potete fare, abbiamo reso scaricabile dal blog il PDF del libro del progetto marchigiano; guardate quelle fotografie scattate dai nostri amici il 10/12/2008, saranno per voi fonte d’ispirazione.


Silvano Bicocchi

  1. Orietta dice:

    Grazie per i chiarimenti che aiutandoci a capire meglio sono incoraggiamento a partecipare e stimolo a “darsi da fare” con slancio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *