leader

Post n° 13 – I Grandi Attori della società italiana

0 commenti
Post n° 13 – I Grandi Attori della società italiana

I Grandi Attori della società italiana

Le “Tematiche comuni” sono quelle presenti su tutto il territorio nazionale, a parte la “Natura e paesaggio”,  “Lavoro, scienza e tecnologia – Ambiente ed energia – Vita quotidiana” sono lo scenario nel quale si esprimono i “Grandi Attori” della società italiana: le Istituzioni, il Lavoro, la Scuola, la Sanità, il Volontariato, la Cultura, il Tempo Libero. Fotografare come loro si esprimono nelle diverse Regioni  sarà il modo per  realizzare un ritratto completo della popolazione italiana.

7_1 copiaAlberto Carletti. Teatro dell’Aquila, Celebrazione Giornata delle Marche , Fermo


Le Istituzioni.

Le Istituzioni sono in assoluto il soggetto più difficile, sia per l’ampia articolazione delle funzioni da loro svolte che per il delicato valore simbolico da esse impersonato nel rappresentare il Popolo italiano. E’ un soggetto difficile sia da fotografare, perché occorre chiedere concessioni, che da soddisfare. Paradossalmente, a opera fatta, dopo averci creato tanti problemi saranno proprio le Istituzione che andranno a giudicare se il nostro lavoro è in grado di rappresentarle adeguatamente.

7_2 copiaGiancarla Lorenzini. Studi Televisivi TVRS , Recanati (MC)


Il Lavoro.

Ci sono tante forme di lavoro quante sono quelle di impresa, dall’artigianato alla media e grande industria. In Italia c’è una tipologia infinita di settori che per sommi capi vanno dall’agroalimentare, alla produzione, al commercio fino ai servizi. E’ sicuramente il soggetto più vasto, occorrerà non far mancare quelli più tipici del proprio territorio. Del lavoro è importante porre in evidenza la spinta innovativa, la creatività, l’eccellenza ma anche e soprattutto il carattere operoso della popolazione italiana.

7_3 copiaLorenzo Eusebi. Università Politecnica delle Marche , Ancona


La Scuola

La scuola ai vari gradi, da quella materna all’università, è il percorso formativo delle giovani generazioni. E’ importante penetrare oltre la superficie delle formali apparenze e andare a cogliere gli attimi di vita scolastica dove traspare la bellezza della giovinezza e il senso alto della scuola pubblica come formazione della persona. Fotografare sì, studenti e insegnanti però sempre ripresi rappresentando le strutture scolastiche che, col loro valore simbolico di tradizione o modernità, daranno il senso delle nostre profonde radici culturali o della determinazione, da parte della nostra società, nel plasmare il futuro.

7_4 copiaMario Barchiesi. Ospedale ASUR 5, rep. Radiologia TAC , Jesi (AN)


La Sanità.

E’ il soggetto più delicato, perché la salute pone insieme il carattere d’urgenza, di gravità, di grande e continua richiesta di servizio da parte della popolazione. E’ quindi facile trovarsi di fronte alle più diverse condizioni che dalla criticità possono giungere all’eccellenza nel servizio offerto. E’ importante riprendere pazienti e personale sanitario ma, come sempre, ben inseriti nelle strutture, viste sia internamente che esternamente. Data la delicatezza del tema, gli amici fotografi che lavorano in queste strutture possono essere un punto di riferimento prezioso, perché solo chi conosce bene questo mondo può aiutarci ad andare oltre alla prima visione superficiale.

7_5 copiaValter Salvatori. Intervento della Croce Verde , P. San Elpidio (FM)


Il Volontariato

Le attività di volontariato, civile o religioso, sono la nuova frontiera della solidarietà sociale nel nostro paese. In esse operano insieme le diverse generazioni e quindi nelle loro attività troviamo espressa una viva cultura popolare contemporanea. Queste associazioni, a parità di funzione, nelle diverse località, si distinguono con mezzi, divise e insegne dal carattere fortemente identitario nell’esprimere l’idea locale della solidarietà e del servizio. E’ importante fotografare i momenti operativi nei quali vengono assicurati servizi preziosi alla popolazione, in particolare quella più debole. Sono significative anche le riunioni di coordinamento, i mezzi d’intervento, le strutture, l’azione del comando e il gran numero di volontari che in esse hanno riscoperto il valore del servizio fatto gratuitamente alla gente.

7_6 copiaSandro Mongardini. Direttrice del coro parrocchiale, Fermo


La Cultura

Solo le società che hanno storie millenarie, come quella italiana, godono di una rilevante quantità e varietà di differenti espressioni culturali. La cultura la si vede nelle strutture predisposte alla raccolta, alla conservazione dei reperti e dei documenti e nelle dotazioni che ne consentono la pubblica fruizione. Ma ancor più importante è cogliere i momenti in cui la cultura vive nella gente, altrimenti biblioteche vuote assomigliano a tristi tavole imbandite senza commensali. Quindi sono certamente importanti le suggestive atmosfere dei luoghi della cultura ma saranno apprezzati di più se ripresi durante gli orari di fruizione o in occasione di eventi e momenti di scambio culturale nei quali si possa percepire il piacere nel  condividere la conoscenza e la poesia.

7_7 copiaMarco Palmioli. Lola Nine happening, Recanati (AN)


Il Tempo Libero

Nulla lascia trasparire il nostro attuale stile di vita, come lo fa il comportamento della gente nei momenti del tempo libero. In quei momenti ogni generazione esprime i propri valori e celebra i suoi miti. Data la vastità del tema anche qui è strategico che ognuno almeno fotografi i momenti del proprio tempo libero.E’ il soggetto più spettacolare formato dai più vari tipi di sport, dai giochi di società, dai Circoli nei quali si condividono le passioni e poi la vita notturna la quale segna in modo così importante la vita delle giovani generazioni.E’ importante fotografare eventi spettacolari come manifestazioni sportive di alto livello, gremite riunioni di anziani o affollati locali notturni.

Conclusioni

Questa riflessione, pur nella sua estrema sintesi, serve a suggerire una visione schematica della società italiana ed aiutare ogni fotografo partecipante a scegliere i soggetti che più gli sono congeniali e raggiungibili. Una modalità tecnica da sottolineare è quella di privilegiare quelle visioni che rappresentano i protagonisti ambientati nello spazio in cui si esprimono. Data la vastità tematica è strategico che il numero dei partecipanti a “Passione Italia” sia il maggiore possibile e che ognuno fotografi il proprio posto di lavoro, il rapporto ordinario col quotidiano, lo stile di vita della propria generazione. Data l’eterogenea struttura associativa della FIAF, con questa semplice regola otterremo una quantità enorme di fotografie caratterizzate da una grande penetrazione nella realtà.

Silvano Bicocchi

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *