leader

Post n° 14 – La progettualità in fotografia

1 commento
Post n° 14 – La progettualità in fotografia

Immagini del Gusto – 2008 – Fasi di crescita del riso – Briona (NO) Luigi Blini

La progettualità in fotografia

A differenza dal nostro consueto modo di fotografare, nel quale spesso impera la casualità totale nel fare, nella campagna fotografica “17/03/2011 – Una giornata italiana” è molto usata la parola progetto. Ma in cosa consiste la progettualità in fotografia?

La progettualità è un atteggiamento interiore che orienta il nostro agire verso  l’ideazione di un progetto fotografico ben preciso; semplicemente è il trovare quel che chiamiamo l’ispirazione. Quindi la progettualità deve avere in se: la necessità della ricerca e la volontà di scegliere uno o più progetti.

Ognuno di noi ha un proprio modo d’esprimere la progettualità, la quale non è altro che quel travaglio interiore, chiamato Processo Creativo, che ci porta dal non saper che fare, alla consapevolezza di ciò che desideriamo realizzare.

Scegliere un progetto vuol dire determinare Cosa fotografare (Tematica) e Come fotografarlo (Poetica).

E’ curioso e contorto, e anche del tutto personale, il percorso che ci porta alla scelta del nostro progetto, perché prima di stabilire che cosa desideriamo fotografare dobbiamo sentire l’urgenza del messaggio che vorremmo lanciare con la nostra opera.

Sarà proprio il significato, che vorremmo comunicare al nostro pubblico, il motore interiore che ci guiderà a scegliere cosa fotografare.

Una volta scelto il soggetto è importante andarlo a vedere per un primo contatto, facendo, se possibile, anche degli scatti di prova in modo da maturare il genere d’immagine che poi realizzeremo il 16 e il 17 marzo.

In questa fase di studio capiremo se è meglio fare scatti singoli oppure un portfolio. In ogni caso dobbiamo ben comprendere il senso che vogliamo dare alla nostra opera.

Già dai primi studi capiremo che non stiamo cercando di rappresentare solo come è fatto un oggetto, ma comunicare ciò che quell’oggetto rappresenta per noi.

Per approfondire meglio i passaggi mentali che ci portanto a scegliere il Cosa e il Come troverete pubblicati nei prossimi giovedì, tra i Post di approfondimento tematico, brevi saggi sulla Tematica e sulla Poetica.

Silvano Bicocchi

  1. Lorenzo F dice:

    Molto giusto, ne farò tesoro…buon lavoroo a tutti, e non dimenticate di progettare ogni scatto, digitale o no, sparare a caso è uno spreco di energia mentale.

Rispondi a Lorenzo F Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *