leader

Post n° 15 – La tematica (I° parte)

0 commenti
Post n° 15 – La tematica (I° parte)

Massimo Bardelli, Sassoferrato (AN), Elena Micheletti, 104 anni

La tematica  (prima parte)

Una volta che possediamo la nostra macchina fotografica, tanto desiderata, sentiamo di aver le capacità tecniche per realizzare delle belle foto, però in pratica questa potenzialità creativa spesso ha bisogno di sciogliere un grosso nodo: cosa fotografare?

Quando iniziamo a fotografare viviamo, a tutte le età, una sorta di infanzia della creatività, nella quale scopriamo il nostro rapporto con la fotocamera fino a rendere l’atto fotografico una nostra autentica espressione. Dopo questi primi importanti passi, per continuare a crescere, occorre sviluppare il fotografo che è in noi.

La passione fotografica è per certi aspetti simile a quella dell’andare in automobile. C’è chi ama guidare in un autodromo, perché è interessato alle prestazioni tecniche dell’auto, ma in questo modo pur percorrendo centinaia di chilometri non raggiunge alcuna meta.

C’è invece chi è appassionato alle prestazione dell’automobile ma la usa per fare viaggi e così raggiunge mete sempre più lontane ottenendo due risultati: si gode le prestazioni della macchina e cresce nella propria conoscenza del mondo.

Avere una tematica è come dare al proprio fotografare una meta fotografica. Ma come possiamo acquisire una nostra capacità tematica, cioè essere capaci di trovare i nostri temi? Ognuno di noi, in base alla propria storia, ha un suo percorso per conseguirla.

Ogni diverso iter, però, porta ad uno stesso punto: il salto decisivo. Questo salto interiore avverrà quando porremo la passione per l’immagine fotografica a fianco di quella nutrita per la fotocamera. La passione per l’immagine deve essere rivolta a tutte le fotografie, in particolare alle foto degli altri, perché quello che apprenderemo ci aiuterà a studiare con profitto le nostre immagini.

Spesso in una foto si guardano gli aspetti tecnici, per maturare la  capacità tematica occorre invece porre attenzione a cosa abbiamo fotografato. Pian piano così scopriremo come è orientata la nostra tematica spontanea. Allora capiremo da cosa siamo attratti e inizieremo a ragionare e a scoprire nuovi temi; così facendo conseguiremo la capacità tematica.

Dato il tema saranno però le nostre fotografie a condurci dentro alle sue profondità misteriose fino al risultato finale: trasformare l’iniziale tema letterario che avevamo in mente, in un vero tema fotografico.

Silvano Bicocchi

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *