leader

Post n° 22 – Dall’Editing all’Invio

2 commenti
Post n° 22 – Dall’Editing all’Invio

Immagini del Gusto – 2008
Giovanni Firmani

Dall’Editing all’Invio

Dopo aver vissuto i giorni dello scatto del 16 e il 17/03 ed aver scelto l’Editing delle nostre opere, quello che oggi ci appare ancora un’idea sarà una cosa concreta da guardare e da mostrare, noi stessi sentiremo di aver compiuto un’esperienza decisiva per la nostra cultura fotografica.

Dopo le giornate dello scatto, la scadenza più vicina è l’Invio delle opere al CIFA da effettuarsi entro il 17/04/2011, per partecipare alla Selezione Nazionale.

Data l’imponente mole di lavoro da svolgere, nel registrare, classificare, selezionare i lavori, si prega di non inviarli all’ultimo giorno ma appena possibile.

Le opere dovranno essere inviate per via postale su supporto elettronico CD o DVD, non servono più le stampe inizialmente richieste.

Preciso che chi si è iscritto dopo il 31/12/2010 e non riceverà per posta il “Kit”, perché esauriti, in compenso gli verrà inviato via e-mail il “Vademecum”, in formato pdf , nel quale troverà tutte le informazioni necessarie alla partecipazione corretta della fase conclusiva di “Passione Italia”.

Data la mole delle fotografie da gestire è stato approntato un software specifico, pertanto è fondamentale seguire quanto indicato nel Vademecum relativamente alla Codifica di ogni immagine ed alla Modalità di archiviazione informatica delle opere.

L’elemento essenziale della codifica è il vostro Numero d’iscrizione a “Passione Italia” che potete leggere sul Blog da “Iscrizioni”.

Pertanto non inviate nulla senza prima aver fatto il seguente:

-         L’iscrizione al Progetto dal Blog.

-         La preparazione del CD o DVD seguendo le modalità di codifica e archiviazione ben descritte sul Vademecum e sul Blog.

Data la mole di immagini da trattare, il “Comitato Organizzatore” comunica che le opere, anche di Partecipanti regolarmente iscritti, che giungeranno al CIFA senza i requisiti di codifica e archiviazione richiesti non potranno essere selezionate.

Appendice al Post 22 per ricordarvi le scadenze al 28/02/2011.

Solo la Mostra Locale potrà soddisfare pienamente il bisogno di condivisione delle opere realizzate con gli abitanti della nostra terra. Vi ricordo che la scadenza per iscriversi alle Mostre Locali è il 28/02/2011 (vedi Post. 12 ).

E’ importante l’iscrizione perché la nostra Mostra Locale, piccola o grande che sia, deve apparire a pieno titolo nel progetto “Passione Italia”.

Infatti contrassegnare la nostra esposizione con totem, manifesti, locandine, inviti personalizzati che ci saranno inviati dal CIFA di Bibbiena, sarà il segno inequivocabile d’appartenenza delle nostre opere a “Passione Italia”.

Il materiale pubblicitario ci verrà inviato solo in seguito alla iscrizione della nostra Mostra Locale fatta col modulo “Scheda partecipazione Mostre Locali” scaricabile nel Blog da “Regolamenti” e poi “Modulistica”.

Lo stesso vale per l’inserimento nel Libro delle Mostre Locali, che deve essere fatta entro il 28/02/2011 (vedi Post. 16). Entro quella data possiamo prenotare pagine del Libro delle Mostre Locali tramite l’apposita “Scheda partecipazione Libro Mostre Locali” che possiamo scaricare dal Blog da “Regolamenti” e poi “Modulistica”.

Chi entro il 28/02/2011 avrà comunicato, con l’apposito modulo, la partecipazione al “Libro delle Mostre Locali”, entro il 17/05/2011 , dovrà:

-         Inviare il proprio materiale per la pubblicazione e regolare gli aspetti amministrativi stabiliti dal Regolamento.

-         In caso di incidenti di percorso inviare disdetta, a mezzo e-mail o fax al CIFA, della propria iscrizione senza dover pagare nulla.

Chi invece non ha effettuato l’iscrizione al “Libro delle Mostre Locali” entro il 28/02/2011, potrà ancora farne richiesta entro il 17/05/2011, ma l’accoglimento della sua domanda verrà subordinato all’esistenza di pagine ancora disponibili nella pubblicazione.

Sarebbe un peccato aver realizzato opere meritevoli di essere ricordate nel tempo e arrivare tardi!


Silvano Bicocchi

  1. Franco Soldani dice:

    Ho ricevuto ieri il kit (in cui s’annunciava una sorpresa, ma non ho capito quale sia) ed ho due domande:
    - vistoso quanto basta e avanza il cartoncino da appendere al collo: peccato, per i fotografi che al collo ci appendono la fotocamera, dovergli trovare un altro sostegno se, non lo si vuol lasciare coperto e nascosto (non era sufficiente il solito cartoncino appuntato al petto?);
    - nel precedente silenzio sul formato di memorizzazione dei file avevo la ragionevole supposizione che occorresse il TIF non compresso per ovvie ragioni di qualità (e, inoltre, si chiedevano due serie: l’una di almeno 20×30 a 300 dpi, suppongo per gli usi finali, e l’altra di soli 20×30 a 72 dpi, credo per velocità di spoglio): ora trovo nell’opuscolo di istruzioni nel kit che si vuole un’unica serie ancora di soli 20(x30)cm. a 300 dpi però in JPG (senza indicare se e quanto compressi), il che, fosse pure pochissimo compresso, non sembra la scelta migliore né per l’uso finale (qualità) né per lo spoglio (peso). Oltre tutto l’aver optato (non so quanto utilmente) per l’invio su supporto fisico -CD o DVD- e non via mail elimina ogni ragione di preferenza per formati ridotti. Così stando le cose sono orientato a seguire entrambe le vie: manderò la cartella denominata e strutturata come richiesto nell’opuscolo (perché agli inadempienti minacciate addirittura l’esclusione “per incompatibilità informatica”, cosa purtroppo insita nella stupidità della logica digitale) e manderò anche una cartella concepita sin da prima secondo quanto mi sembrava e sembra funzionale. Avrò naturalmente il problema delle denominazioni in questa cartella aggiuntiva: si confonde con quella “ufficiale” se denominata con la formula prescritta nell’opuscolo (ed il suo contenuto, non conforme per dimensioni, formato, risoluzione alle caratteristiche dei file altrui, creerebbe confusione disturbante), se altrimenti sarebbe automaticamente scartata. Bel problema, utili i consigli.

  2. Cristina Paglionico dice:

    1)Non dubitiamo che gi iscritti a Passione Italia siano pieni di risorse e di inventiva. Sappiamo che alcuni, pur di onorare allo stesso modo sia badge sia fotocamera si sono fatti installare una seconda testa (e corrispondente collo). Io stessa mi sto attrezzando …..
    2)E’ necessario seguire le istruzioni contenute nel vademecum di Passione Italia. Seconde copie e cartelle sono inutili e rischiano di essere dannose per il lavoro dello staff che lavorerà all’enorme mole di fotografie in arrivo. Siano tranquilli i nostri iscritti, il comitato organizzatore di Passione Italia ha cercato di trovare il sistema più veloce e sicuro per catalogare le immagini e sceglierle per le pubblicazioni e la mostra nazionale. I file TIFF saranno richiesti, se necessari, agli autori selezionati.

    Lavoriamo sereni alla realizzazione dei nostri progetti.

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>