leader

Post n° 26 – La codifica, l’archiviazione, l’invio.

9 commenti
Post n° 26 – La codifica, l’archiviazione, l’invio.

Danilo Costieri, Marotta (PU), Stazione ferroviaria

La codifica, l’archiviazione, l’invio.

Dopo le giornate dello scatto e l’editing delle nostre opere non ci resterà che l’ultima fase, quella della codifica delle foto, l’archiviazione e l’invio.

Quello che giungerà al CIFA per la selezione nazionale deve essere conforme a quanto indicato nelle “Istruzioni per l’uso”, contenute nel “Kit del Partecipante”, dal titolo “La preparazione e l’invio delle foto al CIFA” che qui sotto riportiamo:

Le modalità che ci vengono dettate dalle istruzioni ovviamente non sono modificabili e debbono essere applicate da ognuno di noi.

Esse sono l’esito di approfondite analisi volte a risolvere il problema della selezione e la pubblicazione nostre immagini da parte delle attrezzature elettroniche del CIFA (che non sono quelle della NASA).

Gestire una mole di decine di migliaia di immagini è un problema molto complesso!

Dato che i partecipanti sono circa 4.000, si può immaginare che le foto che giungeranno al CIFA varieranno da 80.000 (se la media per partecipante è di 20 foto) a 120.000 (se la media sarà di 30), o più.

Numero assolutamente straordinario, per i nostri mezzi! Volumi di file che devono arrivare già codificati in modo omogeneo per rendere possibile la loro classificazione automatica nel grande archivio che verrà costituito e che servirà per la selezione nazionale delle fotografie.

E’ stato preparato un programma specifico che dal CD o DVD trasferirà la cartella dei file all’archivio. L’invio a mezzo e-mail sarebbe stato un sistema pratico per il Partecipante ma impossibile per il CIFA. Perché il carico della linea avrebbe reso inaffidabile la ricezione dei file che naturalmente sarebbero giunti tutti insieme negli ultimi giorni.

Quindi rispetto alle indicazioni iniziali sono scomparse le stampe, ed è stata scelta la spedizione postale del CD o DVD perchè questa è la forma che garantisce a tutti l’arrivo sicuro delle opere al CIFA.

Mi pare che le istruzioni sulla codifica siamo chiare e non richiedano per ora approfondimenti, naturalmente il Blog serve a togliere i dubbi che potranno sorgere, pertanto non esitate a fare domande riceverete le giuste risposte.

La parte molto importante del Kit che riguarda l’invio delle opere è il “Modulo di invio immagini 17/03/2011 – Una giornata italiana”, soprattutto nelle pagine “DIDASCALIE IMMAGINI” perché quelle poche parole che scriverete orienteranno il senso di lettura dell’immagine.

Per ogni immagine è richiesto il luogo (città o località), la data, l’ora, e la descrizione in 80 caratteri. Essa serve per spiegare meglio cosa avete fotografato in quel luogo: quale parte del luogo (quartiere, zona, via, piazza, ente, edificio) o cosa sta avvenendo in quel luogo rappresentato nella fotografia. Esempio:

Descrizione: Agenzia di stampa Redattore Sociale.

Luogo: Capodarco di Fermo.

Data : 10/12/2008.

Ora: 10,15.

Al fine di accelerare le operazioni di segreteria delle opere, Raccomandiamo  di inviare  prima possibile i vostri lavori al CIFA, proteggendo il Vs. CD o DVD in custodie rigide, imbustando nelle solite buste standard rinforzate col pluriball e indirizzando la busta a:

CIFA (Centro Italiano della Fotografia d’Autore)

Via delle Monache, 2

52011 Bibbiena (Arezzo)

Seguite giornalmente il Blog per essere pronti ad eventuali nuove direttive.

Oltre al Blog, per ogni problema pratico contattate il vostro Coordinatore Artistico Regionale (vedi in alto CONTATTI che è di fianco a HOME) o il Circolo fotografico d’appartenenza.

Silvano Bicocchi

  1. beatrice dice:

    dove posso scaricare il modulo didascalie immagini?

  2. Cristina Paglionico dice:

    Menù Regolamenti, scarica il Kit del Partecipante, nella sezione SCHEDE c’è il modulo che cerchi.

  3. doretta gerevini dice:

    Nel preparare l’invio delle foto ieri sera abbiamo avuto il dubbio sul fatto di avere le dimensioni dell’immagine a 20 cm il lato più corto.
    Il dubbio è questo: questi 20 cm sono intesi come minimo 20 cm., quindi se l’immagine di partenza è superiore a 20 va bene così e non c’è bisono di ridurla oppure è tassativo 20 cm. e quindi se si supera tale misura è necessaria la riduzione della dimensione dell’immagine?

  4. Cristina Paglionico dice:

    Il lato minore deve essere 20 cm. In questo modo visioneremo immagini che avranno tutte le stesse (o quasi) dimensioni. E’ prevista quindi, in caso di immagini di dimensioni superiori, il loro ridimensionamento.

  5. Ciao, come circolo fotografico avevamo deciso di raccogliere le immagini tutti insieme, per facilitare i meno esperti, e riunirle in un unico DVD suddividendo le cartelle per autore secondo le indicazioni del regolamento. Avevo parlato con Silvano Bicocchi che mi aveva detto che il problema dell’invio collettivo su di un unico supporto era stato risolto, poi ho letto le domande poste nello spazio FAQ del blog e tra le risposte date ho capito che occorre fare un cd per autore! Possiamo o no fare un unico DVD per 20-25 autori?

    • In effetti ho dato indicazioni di inviare un supporto per autore. Mi hanno avvisato solo ieri che è stato risolto il problema dell’archiviazione e che possono andare bene anche più autori nello stessso CD/DVD a patto che le cartelle siano correttamente separate e composte come indicato nel libretto delle istruzioni.

  6. Rosalba Ortolani dice:

    per problemi vari non ho potuto inviarvi le mie foto in tempo. Immagino non sia più possibile, vero?
    comunque vi ringrazio per l’iniziativa, mi ha fatto tornare la voglia di scattare ed in modo diverso dal solito, la prossima volta invierò prima i miei scatti.
    ciao

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *