Condividi

I NOSTRI PRIMI QUARANT’ANNI 1977-2017

40anni_manifesto per FIAF

Il 2017 segna una tappa importante per il Gruppo Fotografico Grandangolo BFI, ricorre infatti l’anniversario del quarantennale dalla sua fondazione avvenuta nel febbraio del lontano 1977.

Attraverso la preziosa raccolta di documenti e fotografie che costituisce l’archivio del Grandangolo si è aperta la possibilità di una ricostruzione a tappe delle fasi salienti dell’attività del gruppo, che coincidono non solo con le fasi di mutamento profondo che ha caratterizzato il mondo della fotografia contemporanea, ma anche della società carpigiana stessa. Non a caso Carpi è al centro delle prime mostre fotografiche, nonché del concorso fotografico nazionale “Città di Carpi” promosso dal 1979 al 1985 dal Grandangolo.

A partire dal 21 giugno 2016 fino alla primavera del 2017 sono stati organizzati quattro incontri in cui si è parlato e raccontato i quattro decenni di storia del Gruppo Fotografico. Ogni decennio è stato caratterizzato da un titolo che alla stregua di un filo rosso, ha attraversato  tutti gli anni e al tempo stesso li ha differenziati da quelli successivi.

GLI INIZI 1977-1987. Il primo decennio è stato caratterizzato dalle prime esperienze, dai primi approcci alla didattica della fotografia con la proposta di corsi e proiezioni di immagini, alla nascita dei concorsi nazionali e della grande mostra sul Ciclismo Carpigiano del 1981.

NUOVI ORIZZONTI 1987-1997. Nel secondo decennio di attività il Grandangolo si apre verso una dimensione più ampia della cultura fotografica, confrontandosi con la realtà europea. Nel 1990 il Grandangolo ospita i membri del Fotoclub di Praga organizzando una mostra in loro onore, e l’anno successivo sarà il gruppo di Carpi a fare visita a quello praghese portando là le nostre esperienze fotografiche.

METTERSI IN MOSTRA 1997-2007. A partire dal 1997 il Grandangolo si confronta con il mondo delle esposizioni. Nel 1998 nasce Io Foto Positivo e nel 2007 FotoCarpi che tutt’ora si svolge ogni anno nel mese di maggio. Le esposizioni realizzate hanno costituito una tappa importante per la realizzazione di progetti in cui i fotografi partecipanti si sono confrontati con il modo circostante e la propria interiorità.

SPERIMENTAZIONI 2007-2017. L’ultimo decennio ha visto al nascita e lo sviluppo di nuove possibilità, dalle collaborazioni con curatori quali Luca Panaro, alla creazione di percorsi legati all’opera di grandi autori come Cresci, Vaccari, Ventura, fino alle più recenti proposte di Workshop e mostre (Futura) non che gemellaggi con importanti Fotoclub d’Italia.

Il 20 maggio, tutto ciò che è stato raccolto e raccontato, sarà visitabile nella mostra documentaria all’interno dell’Auditorium San Rocco a Carpi.