Incontro di fotografia naturalistica con Francesco Morgillo

Per il primo evento M’Ammalia nella provincia di Campobasso l’Associazione Teriologica Italiana ATIt, avvalendosi della collaborazione di: Associazione Legambiente, Circolo E. Cirese – Campobasso, Associati Malatesta e Centro per la Fotografia Vivian Maier, propone un evento di due giorni in cui si cercherà di coniugare scienza e arte per creare una forma di comunicazione alternativa e diversa, in un contesto divertente e stimolante.

L’evento dal titolo “M’ammalia 2018 – Mammiferi 10 e lode” si svolgerà venerdì 26 e sabato 27 ottobre 2018 presso il Centro culturale Ex-Onmi in via Muricchio 1, Campobasso. Ingresso libero.

Per l’occasione il Centro per la Fotografia Campobasso “Vivian Maier” organizza un workshop di fotografia naturalistica con Francesco Morgillo e la partecipazione di Antonio Liberatore.

Programma:

Il linguaggio del racconto fotografico naturalistico.

La preparazione all’uscita fotografica, preparazione ed attrezzatura.

Educazione alla ripresa.

Esempi ed esperienze personali.

Basi di tecnica fotografica.

info: https://www.facebook.com/events/1374607859341220/
cfcvivianmaier@gmail.com

Programma evento completo:

Venerdi 26 ottobre 2018
h 10,30- 11,00 apertura lavori e saluto delle istituzioni
h 11,00- 13,00 tavola rotonda “Mammiferi: le nuove sfide della conservazione”
Intervengono:
- Anna Loy Presidente Associazione Teriologica italiana
- Manuela Cardarelli Presidente Legambiente Regione Molise

h 18,30 “Mammals mash up” laboratorio artistico a cura di Ivana Volpe
aperitivo solidale a cura dell’Associazione Malatesta

sabato 27 ottobre 2018
h 15,30- 17,30 incontri di letture per bambini a cura dell’Associazione Malatesta
h 18,00- 20,30 work shop di fotografia naturalistica a cura dell’Associazione Vivian Maier

Francesco Morgillo:
Sono cresciuto in Molise, nato a Bojano come fotografo nel 1985. Qualche anno dopo ho cominciato i miei vagabondaggi. Per 20 anni ho vissuto altrove, Napoli, Milano, New York, Los Angeles, San Pietroburgo. Dal 1992 ho vissuto a Milano, dove sono diventato un collaboratore per un sacco di riviste. Per due anni ho collaborato con il Dipartimento della Regione Molise ad un progetto di catalogazione fotografica del patrimonio architettonico. Nel 2000 mi sono trasferito in California, dove mi sono specializzato in fotografia per l’editoria. La fotografia è la mia finestra sulla vita, l’attenzione per la società umana guardare fuori dal mio modo. La realtà è più sorprendente per me di qualsiasi mia immaginazione. Numerose le mie mostre, personali e collettive, a partire dal 1988. Ho esposto in Italia, negli Stati Uniti, in Canada.

Locandina-Mammalia-CB