Condividi

Incontro con Raul Iacometti

Raul Iacometti il 18/9 ospite del FCCF; dal 19/9 una collettiva del circolo al Festival Letteratura Mediterranea di Lucera

Incontro con l’autore mercoledì 18 settembre al Foto Cine Club Foggia BFI: ospite del circolo di fotoamatori, che riprende le sue attività dopo la pausa estiva, sarà il lombardo Raul Iacometti. Il fotografo milanese, classe 1961, incontrerà il pubblico (ingresso libero) per presentare i suoi scatti il 18 settembre alle 19.30 nella sede del FCCF, in via Ester Loiodice, 1 a Foggia (al rione San Pio X).

Iacometti, autore indipendente, spazia nella sua attività nei vari campi della fotografia: reportage, architettura d’interni e paesaggio, lavoro commerciale per aziende varie; particolare è l’attenzione che riserca alla fotografia di matrimonio, settore in cui esprime a tutto tondo la sua creatività e originalità.

Intensa anche l’attività espositiva che l’ha visto protagonista di mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Fra i suoi lavori più significativi da ricordare “Di terra e di fuoco” (2006), “Ai confini del mare” (2003/2008), “Tre giorni a Madrid” (2007) una copia conservata presso l’Archivio Fotografico Italiano, “I suoni delle Dolomiti” (2007), “Di serra” (2008), “Quale madre” (2008) dedicato al tema della maternità e “Botteghe” (2009) sulla filiera agroalimentare e sull’importanza del cibo nella nostra vita quotidiana. Ha ricevuto molti riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali.

Il secondo appuntamento settembrino del FCCF si terrà invece a Lucera, dove giovedì 19, nell’ambito del Festival della Letteratura Mediterranea, verrà inaugurata una collettiva dei soci del circolo (una ventina circa gli autori in mostra) dal titolo “La fotografia, non una cosa seria”. Il titolo dell’allestimento segue il tema scelto come filo conduttore del Festival, ovvero l’ironia. Gli scatti del FCCF (in formato 35×50 cm) saranno visibili al pubblico a partire da giovedì 19 settembre alle 18.00 (in esposizione fino al 22 c. m.) nel centralissimo Palazzo D’Auria Secondo (in piazza Oberdan).Iacometti