Condividi

Autore dell’anno FIAF 2019 Trentino Alto Adige

 

Regione Trentino Alto Adige

«AUTORE DELL’ANNO FIAF REGIONALE» – Anno 2019

Sei socio FIAF ?
Ritieni di avere un lavoro che possa dimostrare la tua personalità fotografica? Allora forse questa occasione fa per te !!!

LEGGI BENE IL REGOLAMENTO !!!

 

1.Finalità Il Delegato Regionale, in collaborazione con i delegati provinciali della regione Trentino Alto Adige, promuove una Selezione, denominata «Autore dell’Anno FIAF Regionale», avente per finalità l’individuazione di un Autore che abbia dimostrato e tuttora dimostri, con la propria produzione fotografica, una particolare personalità, sotto il profilo espressivo e/o di significato.

2.DestinazioneAll’iniziativa possono partecipare tutti i fotoamatori, residenti nella Regione nella quale viene enunciata la Selezione, che risultino regolarmente tesserati alla FIAF nell’anno di svolgimento della manifestazione nonché nell’anno precedente. L’eventuale quota di partecipazione è stabilita a discrezione del Delegato Regionale.

3.EsclusioniSono viceversa esclusi dalla partecipazione gli Autori già proclamati «Autore dell’Anno FIAF Regionale» in precedenti edizioni della Selezione, nonché gli Autori che hanno già ottenuto analoga nomina a livello superiore (ossia «Autore dell’Anno FIAF Nazionale»).

4.Criteri di partecipazioneLa partecipazione può realizzarsi attraverso una delle seguenti forme di candidatura: autocandidatura diretta da parte dell’Autore – segnalazione da parte del Delegato Regionale – segnalazione da parte di uno dei Delegati Provinciali appartenenti alla Regione di riferimento – segnalazione da parte di uno dei Presidenti delle Associazioni affilate alla FIAF (nell’anno di riferimento) della Regione di pertinenza, nel limite massimo e facoltativo di un nominativo ciascuno. Il criterio d’indicazione è libero; tuttavia è auspicabile che le candidature ricadano su nominativi meritevoli di tale titolo sulla base del loro percorso espressivo generale e della loro validità espressa nell’ultimo periodo. Si richiede la candidatura di almeno 5 autori visto l’importanza dell’iniziativa. È compito del Delegato Regionale informare gli Autori, in merito alle segnalazioni, per sollecitare le loro eventuali partecipazioni.

5.Presentazione fotoIl candidato può presentare, a sua discrezione, a supporto della sua autocandidatura o della segnalazione a lui accreditata, un corpo d’immagini composto da un massimo di venti (20) fotografie singole e/o da un massimo di due (2) portfolio (ognuno dei quali a tema libero e composto da un qualsivoglia numero di fotografie). Le stesse possono essere indifferentemente a Colori e/o in Bianco e Nero, e possono essere il risultato di qualsiasi tecnica realizzativa.

6.DisposizioniLe immagini devono essere presentate sotto forma di file digitali in formato JPG. Le dimensioni dei file devono essere con l’altezza impostata a 1080 pixel. Ognuno degli ammissibili tre complessi di fotografie (il gruppo delle immagini singole, il primo e il secondo portfolio) va inserito in una singola cartella che deve essere così nominata: numero propria tessera FIAF-A per la cartella delle fotografie singole, numero propria tessera FIAF-B per la cartella del primo portfolio, numero propria tessera FIAF-C per la cartella del secondo portfolio (si ribadisce che non è obbligatorio partecipare in tutte le tre categorie). Le fotografie contenute all’interno di ognuna delle tre cartelle devono essere nominate con la stessa logica e con l’aggiunta del numero consecutivo. (esempio: per la categoria immagini singole 02830-A-01, 02830-A-02, ecc. / per la categoria primo portfolio 02830-B-01, 02830-B-02, ecc. / per la categoria secondo portfolio 02830-C-01, 02830-C-02, ecc., dove 02830 è solo un esempio di numero personale di tessera FIAF). È fatto divieto d’inserire nei nomi delle cartelle oppure in quelli dei file il nome e/o il cognome dell’Autore, né qualsiasi sigla che possa ricondurre al nominativo dell’Autore stesso. I dati dei singoli Autori e i titoli dei portfolio devono essere indicati nella scheda di partecipazione. Nella scheda deve essere indicato il Circolo di appartenenza. E anche i soci SONIC (Soci Ordinari Non Iscritti a fotoClub), devono obbligatoriamente indicare un Circolo FIAF regionale di riferimento. Ogni portfolio può essere accompagnato, a discrezione dell’Autore, da una breve illustrazione dell’opera in formato testo (doc, docx, txt, pdf, ecc.) che deve figurare come file a inizio lavoro con il numero 00.

7.Spedizione al DRI lavori, unitamente alla scheda di partecipazione, dovranno essere recapitati tramite CD o DVD, oppure trasmessi tramite un programma di posta elettronica tipo WeTransfer, Filemail, o similari, direttamente dagli Autori al Delegato Regionale entro e non oltre il entro e non oltre il 31 maggio 2019, al Delegato Regionale FIAF TAA Fabrizio Giusti via Marlengo 21 D 39012 Merano (BZ) o all’indirizzo di posta elettronica trentino@fiaf.net (in alternativa mail@fabriziogiusti.it).

8.Inoltro ai Circoli e SelezioneSuccessivamente, i lavori (sempre in formato digitale) verranno trasmessi, tramite un programma di posta elettronica tipo WeTransfer o similari, dal Delegato Regionale a tutti i Circoli FIAF della Regione. I lavori di tutti i Partecipanti verranno trasmessi a tutti i Circoli affiliati alla FIAF della Regione. Subito dopo (e comunque prima della scadenza indicata dal Delegato Regionale) sarà compito dei Presidenti delle Associazioni FIAF organizzare un incontro di selezione aperto ai propri Soci per la scelta (secondo il metodo ritenuto più adeguato) degli Autori giudicati meritevoli di entrare a far parte della selezione finale. A tal proposito, si auspica che tutti i Circoli partecipino all’iniziativa organizzando una o più serate specifiche per la selezione, coinvolgendo tutti i Soci in un lavoro collegiale. I Circoli dovranno, ognuno, indicare dieci (10) Autori prescelti, astenendosi da stilare una specifica graduatoria delle posizioni. Nell’intento di rendere quanto più imparziale possibile il processo di selezione, il singolo Circolo votante dovrà astenersi dall’assegnare preferenze ai propri Soci partecipanti all’iniziativa. Nel caso di una scarsa partecipazione, (inferiore o uguale a dieci), dovranno essere indicati tutti gli Autori partecipanti. I risultati dovranno essere comunicati al Delegato Regionale entro il 15 settembre 2019 sull’apposita scheda che verrà inviata unitamente alle fotografie.

9.CondivisioneTutti i Circoli affiliati alla FIAF della Regione potranno partecipare ai lavori di selezione della prima fase, anche in assenza di propri Soci fra i Partecipanti.

10.Soci tesserati con più CircoliNel caso in cui un Fotoamatore risulti tesserato con più Circoli, sarà tenuto a partecipare, sia in qualità di Autore, sia in qualità di Selezionatore, solamente con il Circolo con il quale risulterà iscritto alla FIAF al momento della sua partecipazione come Autore o come Selezionatore.

11.Mancata selezioneSempre nell’intento di rendere quanto più equo possibile tutto il processo e di evitare disparità di valutazioni, viene stabilito che l’Associazione che non presenterà la scheda con i risultati ottenuti dalla sua selezione, causerà automaticamente l’eliminazione di eventuali propri Iscritti (e/o di Soci SONIC che avranno indicato detta Associazione come loro Circolo di riferimento) partecipanti all’iniziativa.

12.Resoconto prima faseAl termine di questa prima fase, il Delegato Regionale redigerà un verbale con l’indicazione degli Autori che avranno ricevuto più preferenze. Alla fase conclusiva saranno ammessi i dieci (10) Autori (o meno, nel caso di una scarsa partecipazione) che avranno ottenuto più preferenze durante gli incontri di selezione dei Circoli. Nell’eventualità di Autori piazzatisi ex-aequo, gli stessi saranno ammessi alla fase finale.

13.Giuria finaleI lavori degli Autori selezionati saranno infine vagliati da una Commissione Selezionatrice composta da Esperti di fotografia residenti in una o più Regioni differenti da quella di appartenenza degli Autori. Si raccomanda che il giudizio conclusivo venga preso dagli Esperti in una riunione non virtuale. La Commissione Selezionatrice sceglierà, fra i lavori sottoposti alla sua attenzione, la raccolta ritenuta più meritevole e il relativo Autore sarà nominato «Autore dell’Anno FIAF Regionale» per la Regione Trentino Alto Adige eventualmente, a discrezione del Delegato Regionale, potrà essere chiesto alla Commissione di indicare ulteriori due raccolte di Autori che saranno qualificati secondi ex-aequo.

14.OpportunitàAll’«Autore dell’Anno FIAF Regionale» (ed eventualmente, a discrezione del Delegato Regionale, ai due Autori secondi ex-aequo) verrà offerta l’opportunità di esporre il proprio lavoro (adeguandolo allo spazio disponibile) in occasione del primo Convegno Regionale FIAF utile. In tale circostanza verrà organizzata anche la Cerimonia di Premiazione.

15.ResponsabilitàOgni Autore è responsabile esclusivo di quanto forma oggetto delle proprie fotografie, e con la sua partecipazione ne autorizza la riproduzione e l’utilizzo senza fini di lucro, per gli adempimenti inerenti all’iniziativa. Per gli eventuali Autori minorenni, l’autorizzazione dovrà essere rilasciata da entrambi i genitori. La partecipazione all’iniziativa implica l’accettazione del presente regolamento sia da parte dei Circoli sia da parte degli Autori.

16.PrivacyIn ossequio alla legge sulla privacy, i dati personali forniti da ciascun Autore saranno oggetto di trattamento ai sensi dell’art.13 del GDPR 679/2016 e sue successive modifiche o integrazioni. Tali dati saranno diffusi solo per gli adempimenti connessi all’espletamento dell’iniziativa.

17.Possibili ricandidatureDal momento che ogni anno la Commissione Selezionatrice finale potrebbe avere una diversa formazione, gli Autori partecipanti, ma non nominati «Autore dell’Anno FIAF Regionale» in una specifica edizione, potranno ricandidarsi negli anni successivi, eventualmente anche con gli stessi o con parte degli stessi lavori degli anni precedenti.

18.RiconsegnaIl materiale eventualmente inviato con CD e/o DVD, non sarà riconsegnato ma, su specifica richiesta, potrà essere ritirato dagli interessati.

19.InappellabilitàTutti i giudizi emessi durante le varie fasi sono inappellabili e la partecipazione all’iniziativa dell’«Autore dell’Anno FIAF Regionale» implica l’accettazione incondizionata del presente Regolamento.

 

Fabrizio Giusti BFI

Delegato Regionale FIAF Trentino Alto Adige

trentino@fiaf.net

 

AUTORE DELL'ANNO