Forum Collettivi

Collettivi aderenti alla FIAF, in ordine di iscrizione:

 

SPontanea è un collettivo di fotografi italiani dedicato alla Street Photography, nato nel 2013. SPontanea è la convergenza di diversi stili e visioni. SPontanea è anche promozione di progetti, temi e idee sulla Street Photography, sia all’interno del collettivo sia nel più ampio panorama fotografico italiano.

MEMBRI:

Emilio Barillaro, Isabella Borelli, Vinicio Drappo, Dino Jasarevic, Lorenzo Lessi, Michele Liberti, Stefano Mirabella, Massimo Napoli, Fabrizio Quagliuso, Marco Sconocchia, Elisa Tomaselli, Umberto Verdoliva.

www.spontanea.org/

 

Italian Street Eyes è un collettivo fondato nel 2015 e unisce street photographers che rappresentano il mondo in maniera diversa e autoriale. L’interesse del collettivo è vivere e promuovere la street photography

MEMBRI:

Lorenzo Catena, Gimmi Corvaro, Fabrizio Delfini, Pierfranco Fornasieri, Sergio Raffaele, Francesco Sembolini, Valeria Tofanelli, Daniele Zarri.

www.italianstreeteyes.com/

 

Siamo un gruppo di fotografi italiani il cui obiettivo primario è quello di rappresentare quello che ci circonda, un mondo che non segue regole. Cerchiamo di usare le immagini per raccontare qualcosa che per noi ha un significato, anche se non necessariamente racconta qualcosa anche agli altri. Ne siamo consapevoli e non lo facciamo con presunzione. Giriamo sempre con una macchina fotografica: talvolta scattiamo una foto, spesso non lo facciamo. Noi siamo qui e ora cercando di capire qualcosa di noi stessi attraverso le immagini che raccogliamo per strada.

MEMBRI:

Davide Albani, Riccardo Cattaneo, Giorgio Scalici, Giacomo Vesprini, Matteo Zannoni.

http://eyegobananas.com/

 

 

Mignon è un’associazione culturale che promuove un progetto fotografico diretto ad investigare il quotidiano, l’uomo e il suo ambiente. Questo particolare interesse per le cose che ci circondano e per gli altri ha fatto incontrare fotografi professionisti e non, formando un gruppo in nome della fotografia come fenomeno comunicativo. Questi fotografi ci relazionano con il mondo attraverso i loro occhi, condividendo esperienze comuni di carattere tecnico e soprattutto umano.

MEMBRI:

Fatima Abbadi, Leonio Berto, Ferdinando Fasolo, Giovanni Garbo, Mauro Minotto, Giampaolo Romagnosi, Davide Scapin.

www.mignon.it/

 

 

Il collettivo fotografico “42” nasce dall’idea che la fotografia, come mezzo comunicativo ed evocativo, possa essere una risposta alla “Domanda Fondamentale sulla Vita, sull’Universo e Tutto quanto”. Per poter alimentare questa risposta, il collettivo si adopera nella ricerca di nuovi autori che vogliano condividere, esporre, le proprie “risposte” o che abbiamo desiderio, tramite i corsi ed i laboratori organizzati, di apprendere gli strumenti per dare le proprie. La sede del collettivo “42” è dunque aperta a tutti i fotografi e pensatori che si sentono degli “autostoppisti galattici” all’interno dell’universo fotografico.

MEMBRI:

Fabio Moscatelli, Michele Furci, Mariangela Tripiedi, Paola Burla, Vittorio Faggiani, Carlo Panza.

www.facebook.com/collettivo42/

 

 

Il nostro Manifesto: Un tempo fu la “Fotografia Umanista”. Oggi è stata cancellata dai dibattiti … si preferisce chiamarla “street photography”. Ma “street photography” è una definizione equivoca ed approssimativa, che arricchisce le discussioni inutili e allontana da uno degli scopi più alti della fotografia: documentare l’uomo nella sua quotidianità. Così che la “strada” ha finito per ghettizzare la fotografia nell’indefinito, lasciandola sospesa tra ciò che è e ciò che non è! Come dicevano gli antichi: l’essere è, il non essere non è. Per noi l’essere è l’uomo e la fotografia un buon mezzo per documentarne l’esistenza: sociale, drammatica, triste, allegra, scherzosa…ma umana! Ci vogliamo riconoscere in alcune semplici idee su quella fotografia che mette al centro l’uomo e la sua vita di tutti i giorni. Ci piace metterci a nudo senza fronzoli e intermediazioni, dimostrandoci impuri ma in sintonia con il mondo; sentendoci intimi alla vita quotidiana in presa diretta e senza giudicare; noi rubiamo la privacy al singolo per donargli una identità universale. Non vogliamo essere seri ma prenderci gioco di una vita troppo seria alla quale dare un tocco di ironia con una serissima fotografia. Per questo non chiamateci streeters, chiamateci STRIPPERS. Queste sono le nostre idee:

Noi siamo quelli della fotografia che mente alla realtà, ma non all’uomo;

Noi siamo quelli della fotografia puttana con l’esperienza del marciapiede;

Noi siamo quelli della fotografia che ammicca, sapendo di ammiccare;

Noi siamo quelli della fotografia paracula, che un po’ c’è e un po’ ci fa;

Noi siamo quelli della fotografia che non deve convincere, ma deve semplicemente piacere;

Noi siamo quelli della fotografia semplice, che arriva dritta a raccontar la vita;

Noi siamo quelli della fotografia malinconica, di quella malinconia che ha dentro tutti i sentimenti;

Noi siamo quelli della fotografia che addita: “guarda, accorgiti, pensaci, perché lì dentro tu ci sei”;

Noi siamo quelli della fotografia riflessiva, e non della fotografia chiacchierata;

Noi siamo quelli della fotografia di un istante, che ha dentro tutto l’universo, e l’uomo.

MEMBRI:

Diego Bardone, Bruno Panieri, Stefano Pia, Roberto Pireddu, Roberto Ramirez

www.thestrippers.it/

 

 

Collettivo Fotografico Lametino

Siamo  un gruppo di amici fortemente motivati ed appassionati , che sentono la necessità di condividere la propria passione ed il proprio interesse verso tutto ciò che riguarda il mondo della fotografia. Fotografare, diventa per noi tutti una necessità, forse un modo politico di vivere.

MEMBRI:

Giuseppe Torcasio, Paolo Pisani, Giuseppe Carchedi

http://circolofotograficolametino.weebly.com/home.html

 

 

Quattro giovani artisti calabresi che hanno deciso di riunirsi in un collettivo fotografico, con la voglia di mettersi in gioco nel mondo della fotografia e del suo linguaggio. Da questo incontro nasce la volontà di promuovere la cultura fotografica, organizzando mostre, seminari, workshop, corsi, presentazione di libri e tutto ciò che riguarda le arti visive. «L’esigenza è quella di confrontarsi, di condividere il modo di vivere le emozioni e fermarle nel tempo. Confronto e condivisione sono tra le parole chiave che descrivono il “perché” ci siamo voluti unire per la nascita di questo progetto. Ma è chiaro che “Emozione” è il fulcro di ciò che ci si prefigura, la ricerca artistica passa attraverso l’espressione emotiva. EFFE Collective è una realtà che riporta a quella che è la filosofia del gruppo, un insieme di passione, lealtà e rispetto collettivo nell’interesse di crescita sul territorio».

MEMBRI:

Domenico Mendicino, Valentina Procopio, Giuseppe Cremona, Francesco Sirianni

www.effecollective.it/

 

Civico Zero un’associazione culturale nomade che viaggia con un camper nata dall’idea di Pierluigi e Davide, due amici accomunati dalla stessa forte passione per la fotografia.

Fin da subito vengono affiancati dal fotografo Alessandro Pace che inizia a realizzare corsi di fotografia ad ogni livello e dagli amici Cristian Roberti, che cura la parte grafica e di comunicazione, e Gaetano Piermarino  per video e siti web.

L’idea è di creare un incubatore di idee e progetti che riescano in qualche modo a generare movimento nel territorio che si ritiene di forte potenzialità. Il progetto inizia a prendere forma nel momento in cui parlando con un amico questo decide di rendersi utile regalando loro un camper che si rivela subito il punto di forza dell’idea inziale, essere presenti anche nelle piccole realtà dell’entroterra.

Da qui il motto di Civico Zero. “ Siamo dove vuoi tu”

La ristrutturazione del camper  per renderlo accogliente e funzionale è pensata nei minimi dettagli e lo spazio viene dotato di attrezzature utili a svolgere attività culturali di vario genere, principalmente in ambito fotografico.

Inizia così il viaggio di Civico Zero organizzando Corsi Workshop e laboratori con affermati fotografi nonché un’attiva presenza nelle scuole di ogni ordine a grado  con letture animate sotto l’attenta collaborazione della rete “Nati per Leggere” .

I progetti  iniziano a concretizzarsi e Civico Zero varca i confini regionali arrivando nella Capitale dove con la collaborazione di un collettivo fotografico e del  fotografo Fabio Moscatelli si immerge nella realtà delle periferie  con l’obiettivo  di raccontarle per immagini , sottolineandone  gli aspetti che la rendono viva e positiva piuttosto che gli stereotipi per cui sono famose e troppo spesso protagoniste inattese di cronaca.

Nel 2017 l’Associazione acquisisce un archivio fotografico di fine anni 60 ancora inesplorato di un fotografo olandese sconosciuto. Inizia quindi il progetto “Randstad1969” , 141 rullini ancora da sviluppare. Le prime fotografie riportate alla luce dopo 50 anni danno una dimensione di quello che l’intero archivio formato da circa 4000 fotogrammi potrà restituire in termini di memoria di un’intera area dei Paesi Bassi che va da Amsterdam fino al mare del nord.

 

MEMBRI:

Pierluigi Ortolano, Davide Pitetti

https://campercivicozero.org/

https://randstad1969.com/

 

Promuoviamo l’utilizzo linguistico della fotografia con una visione progettuale. Indaghiamo e raccontiamo i temi di interesse attraverso il mezzo fotografico, trasformando il pensiero in opera compiuta. Grazie alle differenti competenze dei componenti del nostro collettivo, ci occupiamo dell’intero processo di realizzazione di un progetto: dalla ripresa fotografica, all’editing e post-produzione, dalla stampa fine art all’allestimento espositivo, dall’organizzazione di eventi divulgativi di cultura visiva, alla scrittura di testi critici e alla formazione con lezioni collettive o individuali.

MEMBRI:

Mario Capriotti, Damiano Malorzo, Domenico Mirabella, Azzurra Peragine

www.facebook.com/Polaroads/

 

 

Il collettivo Superluna è un gruppo di fotografi provenienti da varie parti del globo, fondato alla fine del 2016 da un’idea nata precisamente il 14/11/2016, giorno in cui avvenne il raro fenomeno della Super Luna. I membri del collettivo condividono tutti una comune passione e lo stesso obiettivo: fotografare scene candide della vita quotidiana senza necessariamente etichettarsi ad un unico stile di “street photography”. Siamo propensi a interpretazioni differenti del genere fotografico, comunque nell’ambito di fotografie scattate in pubblico, non posate o costruite. Dal semplice ed immediato al surreale, con colori vividi o in bianco e nero, puntiamo a mostrare la bellezza, l’umorismo e la stranezza della vita di tutti i giorni. Il collettivo, con il suo sito e gruppo Flickr, si propone inoltre come vetrina per fotografi emergenti e non.

MEMBRI:

Artyt (Sun) Lerdrakmongkol, Daniele Martire, Max Landi, Melissa Breyer, Michelle Rick, Nico Ferrara, Poupay Jutharat, Roy Rozansky

https://superluna.org/