leader

Post n° 4 – I compagni di squadra e le mete

1 commento
Post n° 4 – I compagni di squadra e le mete

Palmieri Luca, Pievebovigliana (MC), Battuta di caccia nei monti sibillini

I compagni di squadra e le mete.

Paolo Monti sosteneva che il fotografo è simile al cacciatore che va a cacciare da solo ma poi ha bisogno degli amici per fare un bel banchetto con la selvaggina!

Oltre a iscriversi al progetto entro il 31/12/2010, è il momento di scegliere le mete e i giusti compagni di squadra per raggiungerle!

Le mete sono rappresentate dalle Mostre Locali e dalla partecipazione alla selezione nazionale al CIFA di Bibbiena.

Come nell’altro grande progetto FIAF “Immagini del gusto”, le Mostre Locali potranno essere organizzate da Circoli fotografici oppure da Gruppi di autori autonomi, iscritti o no alla FIAF, che svolgono insieme un progetto.

Ancor prima di aver scattato le fotografie, è importante desiderare di essere i protagonisti di un’esposizione, casomai allestita in quella sala prestigiosa tanto agognata perché l’occasione è di altissimo profilo, dato che la nostra sarà una tra le centinaia di mostre sparse in tutta Italia.

Scelto lo spazio espositivo già si conosce il numero di opere che si possono esporre, ricordiamo che, se lo spazio espositivo è insufficiente,  per mostrare in tutta la sua ampiezza il lavoro svolto c’è sempre l’opzione delle “proiezioni no stop”.

Il progetto “17 marzo 2011 – Una giornata italiana” verrà svolto compiutamente se verranno ben realizzati i progetti e le Mostre Locali, perché sarà da quelle fotografie che si saranno scelte quelle inviate al CIFA.

Le Mostre Locali sono molto importanti perché si possono esporre le opere complete senza la inevitabile limitazione imposta della selezione nazionale. Esse sono un momento straordinario dove le comunità locali sono chiamate a riflettere sulla propria attualità.

Se nello stesso territorio sono presentate mostre tematicamente complementari tra loro, trattando in ognuna temi diversi, si offre ai propri concittadini il massimo allargamento di elementi di conoscenza.

Penso che sia una motivazione importante, pensare di realizzare il proprio lavoro per coloro che condividono con noi la quotidianità.

Faremo capire loro quanto sia importante l’indagine fotografica della realtà che conosciamo, perché scopriremo numerosissimi aspetti inspiegabilmente sconosciuti.

Quindi non indugiamo oltre, componiamo la giusta squadra per giungere nel migliore dei modi all’ambita meta espositiva che diventerà il banchetto dei fotografi.!

Silvano Bicocchi

  1. Massimo Bardelli dice:

    Prima della partita più importante, come ogni grande squadra, stiamo facendo un buon allenamento, il 17 Marzo per la “storica partita” saremo al massimo della forma e sarà una splendida performance!
    Massimo B.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *