Gen 6, 2013

Posted | 0 Comments

Fausto Raschiatore

Fausto Raschiatore

Tessera Fiaf: 24038

Classe:1946

email: fausto.raschiatore@email.it

Candidatura : Critico fotografico Fiaf

Note Biografiche:

Abruzzese di nascita e veneto di adozione, Fausto Raschiatore, è laureato in Economia e Commercio ed è giornalista pubblicista (iscritto all’Ordine dei Giornalisti del Veneto). Appassionato di arte in generale e di fotografia in particolare, ha collaborato con Print Flash e collabora, tuttora, con Gente di Fotografia (dalla fondazione, 1994), trimestrale di cultura e immagini, FOTO Cult – Tecnica e cultura della fotografia (dal maggio 2005 cura la rubrica Personale), da quattro anni col trimestrale Verso l’Arte, il mensile FOTOIT, organo ufficiale della Fiaf – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche. E’ stato redattore di Quadrante Padano, periodico di cultura, arte storia e attualità. Dal 1990 al 2006 ha collaborato con il Notiziario Fotografico, periodico dell’Anaf, di cui è stato redattore capo. E’ stato membro del Comitato di Redazione di Photographie Magazine. Dall’ottobre 1995 al dicembre 2004 ha scritto di fotografia per il quotidiano Il Gazzettino di Venezia. Dal 2003 al 2008 ha collaborato con CultFrame – Arti Visive e Comunicazione (www.cultframe.it). Dal settembre del 2003 gestisce la rubrica Profili d’Autore – Appunti di fotografia contemporanea sul sito www.fotologie.it. Sullo stesso magazine si occupa, dal 2010, della sezione “Libri & Fotolibri”, sulla quale si dà visibilità a libri di fotografia e di saggistica fotografica.

Suoi scritti sulla fotografia sono stati pubblicati inoltre su diverse altre testate, nell’ambito di brevi collaborazioni o in via straordinaria/occasionale, tra cui Fotografi italiani, Diario immaginario di Lanfranco Colombo, Tutti Fotografi, Reflex, Arbeiter Fotografie (Italìenìsche Impressìonen), Il Fotografo, L’Ora di Palermo, Riflessioni, Società Storica Viadanese, La Clessidra.

Con Giuseppe Bruno, in passato esponente del Circolo Fotografico La Gondola di Venezia e una delle voci del Neorealismo fotografico italiano, soprattutto nel Triveneto, Pier Giorgio Bonassin e Franco Nardin, ha gestito, a Mestre, uno spazio espositivo riservato alla fotografia.

Manifestazioni e mostre:

In prima persona e in collaborazione con altri operatori ha organizzato e, tuttora, organizza mostre, personali e collettive, ed eventi fotografici (i più recenti hanno avuto come protagonisti Carlo Chiapponi, Franco Donaggio, Pier Paolo Fassetta, Franco Fontana, Alberto Furlani, Mario Vidor). Collabora con alcune gallerie che si occupano esclusivamente di fotografia e altre che operano anche in questo campo.
Dal 1994 partecipa, come Lettore di portfolio, a manifestazioni di fotografia e di frequente è chiamato ad intervenire in occasione di dibattiti, conferenze e incontri.
Visive (Stefano Bernardoni).

Pubblicazioni:

Numerose le presentazioni/introduzioni di libri fotografici e in allestimenti espositivi. Questi i più rappresentativi; con Mario Vidor: Mannequin, Il bosco delle streghe, Gente di Pechino, Double, Sotto il cielo di Scozia, Tra le bianche scogliere. Con Alberto Furlani: Pop City. Con Arrigo Giovannini: Corti di pianura. Con Luciano Monti: Paesaggio italiano. Con Noris Cocci: Dharma. Con Giuseppe Cardoni e Luigi Loretoni: Gubbio. I Ceri. Con Ivano Zanchetta: Treviso. Percorsi notturni. Con Gianni Berengo Gardin, Roberto Bertoni, Luigi Briselli, Paolo Equisetto, Stanislao Farri, Arrigo Giovannini, Pepi Merisio, Ezio Quiresi, Roberto Roda e Alberto Roveri: Il Fiume dei fiumi. Dieci fotografi e il Po.

Nel dicembre 1996 per la N. Editrice/Roma, ha pubblicato il volume Fotografia. Attualità e tendenze, con presentazione di Lanfranco Colombo e nota critica di Enzo Carli. 160 pagine, 110 immagini in bianco e nero e a colori, di trentacinque autori di cui tre stranieri, e cinque testimonianze di altrettanti personaggi (Charles-Henri Favrod, Silvio Fuso, Mario Giacomelli, George Tatge e Mario Vidor). Dal 1998 al 2006 è stato responsabile del Portfolio in Villa a Solighetto (Tv) nell’ambito del’annuale Internazionale di fotografia giunta nel 2006 alla 11^ edizione. Ha curato, nel quadro delle funzione attribuite al responsabile del Portfolio in Villa, la realizzazione delle sei monografie, assegnate ai primi classificati in ogni edizione del portfolio (2001/2006): Unsure Feelings (Patrizia Riviera), Nomadi (Pietro Di Giambattista), Acquarius (Roberto Bianchi), Lalibela (Antonella Monzoni), Dal camion (Roberto Francomano) e Soglie (Stefano Bernardoni).

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.