Apr 20, 2014

Posted | 7 Comments

66° Congresso Nazionale FIAF

66° Congresso Nazionale FIAF

66° Congresso Nazionale FIAF

Cesenatico 07/11 Maggio 214

Il Congresso Nazionale FIAF è l’evento centrale della vita associativa della nostra Federazione. A differenza delle manifestazioni locali, esso è il luogo ed il momento in cui si possono incontrare tutti i protagonisti di livello nazionale della fotografia del nostro ambiente. Infatti potrete conoscere gli autori che saranno insigniti delle onorificenze e quelli che sono oggetto di studio con l’editoria, le mostre, le conferenze.

Frequentare i Congressi FIAF ci ha permesso di conoscere tantissime località e territori italiani che difficilmente avremmo avuto l’occasione di vedere. Conoscere direttamente autori o protagonisti della fotografia italiana è per l’appassionato fotografo l’opportunità di formare una visione personale della nostra realtà e diventare quindi più efficace nell’intraprendere i propri progetti.

Il Dipartimento Cultura FIAF al Congresso di Cesenatico collabora alle seguenti attività:

–         Tavola rotonda “Fotografia: Amore mio!” La passione fotografica transgenerazionale nel mondo FIAF”. (venerdì 09/05 ore 18,00)

–         Letture di Portfolio.

–         Monografia e presentazione dell’Autore dell’Anno FIAF 2014: Silvio Canini. (sabato 10/05 ore 16,00)

–         Incontro degli iscritti al Dipartimento Cultura FIAF aperto a tutti i soci FIAF nel quale verrà riflettuto sui primi 3 anni di attività del Dipartimento. (domenica 11/05 ore 10,30)

La passione fotografica non è un tema generico, per noi è il tema fondamentale!

Questo perché sta alla base dell’attività fotografica individuale, della formazione dei Circoli fotografici e all’adesione alla FIAF.

Occorre riscoprire le ragioni della passione originaria che portò i più importanti Circoli fotografici Italiani a fondare la FIAF nel 1948, motivazioni come quelle scritte nel 1980 da Paolo Monti in “Trent’anni di fotografia a Venezia – Il Circolo La Gondola 1948- 1978”:

“Questo pensare e il fare fotografie come le immagini create dai fotografi de La Bussola ci incoraggiavano a impegnarci seriamente quando proprio in quei giorni veniva creata a Torino la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche che subito entrò a far parte della Federation internazionale del l’art photographique, così si decise che bisognava fare un nuovo circolo fotografico veneziano e aderire alla Federazione italiana, ormai ammessa in campo internazionale.”

Quando si parla di FIAF si parla di un’idea molto ampia della cultura fotografica, è per questo che aderivi è prima di tutto una questione di passione e non solo di convenienza economica.

E’ la stessa passione che ci fa comprare delle attrezzature fotografiche professionali che nessun calcolo di convenienza economica può giustificare.

Il 66° Congresso Nazionale FIAF di Cesenatico è un Congresso elettivo, perché per Statuto vengono a scadere tutte le cariche istituzionali in essere e debbono quindi essere rinnovate.

In particolare deve essere eletto in Consiglio Nazionale ed il Presidente per i prossimi 3 anni. Per prendere visone dei percorsi dei candidati potete accedere al seguente link:

http://www.fiaf-net.it/assemblea/CANDIDATI_2014.pdf

 

Per l’elezione del Presidente c’è la sola candidatura di Roberto Rossi. Naturalmente si arriva alla candidatura di Presidente dopo aver percorso profondamente la storia della FIAF per lungo tempo, nella sua presentazione lo potrete constatare.

Sono nato a Bibbiena nel 1961 ed ho incontrato la Fotografia giovanissimo, 12 anni, grazie al mio professore di applicazioni tecniche ed alle sue “lezioni” di camera oscura.,

Da allora è stata una parte fondamentale della mia vita; la mia grande passione, il mio lavoro, il mio impegno organizzativo, la totalità delle mie giornate.

Nel mondo professionale la mia storia è iniziata nel 1983 con l’esperienza di assistente ad un noto fotografo fiorentino. Nel 1985 la scelta di aprire il mio studio fotografico grazie al quale per 25 anni mi sono dedicato alla fotografia pubblicitaria e di moda.

Come autore mi sono dedicato prevalentemente alla fotografia di ritratto e figura,

ottenendo numerosi premi e riconoscimenti nei concorsi nazionali ed internazionali e realizzando mostre personali in tutto il territorio nazionale e alcune pubblicazioni. 

Come organizzatore di eventi legati alla fotografia la mia attività è iniziata nel 1976 con il il primo concorso fotografico Trofeo Città di Bibbiena, giunto oggi alla 37° edizione; nello stesso anno ho fondato con alcuni amici il Club Fotografico AVIS Bibbiena, assumendone  la carica di presidente che ho ricoperto ininterrottamente fino ad oggi.  Nel 1993 sono stato eletto Consigliere Nazionale della FIAF, carica che ho ricoperto fino al 2002 e dal 2005  ad oggi; dal 2008 sono Vicepresidente Nazionale FIAF. 

Dal 1993 sono  direttore responsabile della rivista della FIAF (prima “Il Fotoamatore”, oggi  “Fotoit”), vera e propria voce della Federazione su tutto il territorio nazionale. Sempre in campo editoriale sono stato il curatore di tutte le pubblicazioni della FIAF degli ultimi 20 anni. 

 Sono stato ideatore e coordinatore di manifestazioni a livello nazionale quali “Era l’Italia” ed “E’ L’Italia”; responsabile del comitato organizzatore per le celebrazioni del Cinquantenario FIAF nel 1998, del Congresso Internazionale FIAP  di Prato 2001 e dei progetti Immagini del Gusto 2008, Passione Italia 2011 e ITACA 2012.

Infine nel 2005 ho promosso la nascita ed ho svolto il ruolo di responsabile organizzativo di tutte le attività del Centro Italiano della Fotografia d’Autore, oggi fondamentale luogo di incontro e confronto per la Federazione così come è stato un continuo incontro quello tra la fotografia e la mia vita.

 

Innanzitutto esprimiamo al Presidente in carica Claudio Pastrone i nostri più vivi ringraziamenti per il sostegno morale e l’appoggio pratico sempre tempestivamente profuso con efficacia. Essendo Roberto Rossi l’unico candidato mi permetto di esprimere con poche parole la mia visione della sua figura: Roberto è uomo dal raffinato gusto estetico sempre proteso a costruire il futuro, lo ha fatto proponendo progetti che ha sempre condotto caricandosi in prima persona degli impegni che comportava la loro realizzazione, dando prova di grande senso di responsabilità, competenza e concretezza. Non ha avuto, in questi 20 anni di generoso impegno, una visibilità pubblica proporzionata al suo fare, per questo avrà bisogno del calore umano di tutti noi soci FIAF, perché anche lui si candida per passione e ogni espressione di vicinanza ricevuta sarà per lui la motivazione intima per affrontare le scelte che i nostri tempi duri richiedono.

Buona Pasqua a tutti!

Silvano Bicocchi

Direttore del Dipartimento Cultura FIAF

  1. La FIAF è molto importante come punto di riferimento per tutti gli appassionati di fotografia, sia per chi la pratica ad alto livello o professionale, sia per chi la vive come un modo di vivere. Come mezzo x qualcuno ( senza esagerazione alcuna ) per CONTINUARE a vivere, ed anche per chi la concepisce come mezzo di divertimento, perchè è uno dei concetti importanti quello del divertirsi nel fare. I molteplici modi di concepire anche questa arte ci fanno apprezzare i vari linguaggi che con il tempo possono trovare ( o meno ) approvazioni, stimolare discussioni, ed accrescere le esperienze individuali che, raccolte nei contenitori giusti diventano esperienze collettive. Ed iniziative importanti come x esempio Portfolio Italia. Un augurio grande alla FIAF 🙂

  2. giancarla lorenzini says:

    I miei migliori auguri a Roberto perchè possa far crescere ancora di più la fotografia italiana e possa realizzare tutti quei progetti che gli stanno maggiormente a cuore

  3. Pippo Fichera says:

    Saremo tutti con Roberto!!!

  4. Maurizio Lupi says:

    Caro Roberto,

    avendoti visto personalmente all’opera ed apprezzato per la tua concretezza e disponibilità voglio togliere all’eventuale detrattore di turno, dei quali la nostra penisola è piena, il malevolo piacere di sussurrare: “Uomo di poche parole …” rispondendogli: “Finisci la frase ad alta voce: Uomo di poche parole e di tanti fatti”.

  5. Orietta says:

    Nell’accogliere con profonda gioia la notizia della candidatura di Roberto Rossi, mi associo al commento espresso poco sopra da Pippo Fichera: “Saremo tutti con Roberto!!!”.

    Voglio aggiungere un grazie a Claudio Pastrone per averci in questi anni del suo mandato guidato con tanta capacità e passione.
    Orietta Bay

  6. Giovanni RONI says:

    A parte il “largo ai giovani” e’ una persona che lo merita !!!
    AUGURI di buon lavoro,

  7. Paolo Croci says:

    Un uomo giusto al posto giusto. Forza Roberto, la F.I.A.F. è la Tua casa………Auguri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.