Feb 13, 2018

Posted | 1 Comment

Catalogo LAB Di Cult 023 FIAF “Capolinea” – di Maurizio Tieghi

Catalogo LAB Di Cult 023 FIAF “Capolinea” – di Maurizio Tieghi

.

.

 

.

 

.

 

.

Alla nostra prima esperienza come Laboratorio Di Cult hanno partecipato ventuno soci dei fotoclub Ferrara e Vigarano, diciotto hanno prodotto un portfolio fotografico con cui è stata allestita una mostra nella galleria comunale Le Grotte del Boldini, dal 01 al 15 giugno. Considerato i tempi ristretti a disposizione per poter esporre anche la mostra, ci siamo avvalsi della collaborazione di due fotografe professioniste, Laura Sassi e Jessica Morelli, che avevano già collaborato con noi in precedenza per progetti sulla creatività.
L’allestimento espositivo è stato predisposto come il percorso immaginario di un bus cittadino, con una percorrenza circolare comprendenti fermate e capolinea, paletti e tabelle che indicavano nomi degli autori e titolo dei lavori esposti.
La maggior parte dei portfolio riguarda luoghi e oggetti dismessi, all’inizio erano anche in numero maggiore, essendo ancora molto presente l’effetto devastante del terremoto che ha colpito la città nel 2012, ma anche per la grave crisi economica presente nel nostro territorio.
Ferrara 16 giugno 2017  Maurizio Tieghi

 

 

Una Foto per Autore

 

Anna Maria Mantovani

 

Cristina Beltrami

 

Davide Occhilupo

 

Enrico Chiti

 

Gaetano Cavicchi

 

Germano Gardini

 

Giordano Tunioli

 

Licia De Marco

 

Luca Zampini

 

Maurizio Botazzi

 

Maurizio Tieghi

 

Monica Grazzi

 

Panz Paganoni

 

Roberto Del Vecchio

 

Roberto Targa

 

Stefania Ricci

 

Simone Sabbioni

 

Rossana Pelati

Le Opere complete nel catalogo on line

Catologo Lab 023   (catalogo in pdf scaricabile)

  1. Il Direttore says:

    Il LAB Di Cult 023 FIAF “Capolinea” si è sviluppato a Ferrara in un ambiente fotografico molto creativo che negli anni si è distinto per i numerosi progetti fotografici conto lo stimolo anche di Roberto Roda etnologo, antropologo e fotografo dalle notevoli conoscenze culturali e grande capacità di direzione artistica; su Agorà abbiamo pubblicato diversi post sui progetti che negli anni egli ha curato.

    Quindi il laboratorio era naturale che proseguisse nel segno di un impegno per fare il meglio ed efficacia nella modalità espositiva.
    La descrizione di Maurizio Tieghi che ne è stato il coordinatore ci dà un idea della mentalità che è nell’aria di questa che è la città di Michelangelo Antonioni e Giorgio Bassani.

    L’atmosfera post terremoto e della crisi economica ha portato gli autori alla scelta tematica in tema “Capolinea” che ha risvegliato in tutti i fotografi una forte attenzione verso le difficoltà estreme e la necessità di elaborarle per riprendere la necessaria speranza e fiducia nella vita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.