Dic 17, 2020

Posted | 3 Comments

APRI GLI OCCHI – di Paolo Mangoni

APRI GLI OCCHI – di Paolo Mangoni

.

 

.

 

.

 

.

 

Mentre assistevo alla quotidiana scoperta del mondo da parte delle mie bambine, mi sono sentito io stesso un esploratore.

Mese dopo mese, esperienza dopo esperienza, il vortice di visioni si è trasformato in forme, colori, luci, ombre. Ha acquisito senso.

In questo lavoro ho cercato di raccontare, da osservatore curioso, il delicato passaggio dall’incoscienza alla consapevolezza e alla creatività. Dal vedere al conoscere, dallo sperimentare al riempire di nuovo significato.

Come cerco di fare quando fotografo per strada, ho immortalato momenti quotidiani di estrema spontaneità; scoprendo che a volte le storie più belle si svolgono proprio tra le mura domestiche.

Paolo Mangoni

 

 

APRI GLI OCCHI

di Paolo Mangoni

 

 

 

 

Con editing a trittico.

 

Campagna di tesseramento alla FIAF 2021

 

 

  1. Questo lavoro di Paolo è, per me che conosco praticamente tutta la sua produzione fotografica, un lavoro assolutamente di punta. E’ l’inizio di una esplorazione
    di un mondo più intimo e vicino, rispetto alla fotografia sinora prodotta e con il suo stile tipico, mutuato dalla sua passione per la street, è riuscito
    a dare ad ogni immagineun aspetto e rigore formale indiscusso.
    Ci sono tutte le sue esperienze precedenti in questo lavoro ma c’è soprattutto un aprirsi, ancora leggero ma deciso, verso la narrazione personale.
    Esteticamente è una gioia per lo sguardo, colori belli e coordinati, geometrie e ritmi affascinanti.
    La modalità di rappresentazione che preferisco è quella in trittici perché in quel modo credo si metta maggiormente in evidenza il suo sforzo di voler entrare
    nell’universo delle sue bimbe, un passo alla volta, un mondo alla volta.
    Aspetto adesso Paolo, realtà consolidata della nostra piccola associazione, al prossimo passo dell’esplorazione del suo mondo intimo.

  2. Massimo Pascutti says:

    Il lavoro di Paolo Mangoni, delicato e personale, tocca le corde dell’animo , specialmente di chi è stato così fortunato da essere genitore, attraverso un racconto, particolarmente efficace la scelta del trittico fatto di assonanze e attinenze molto intelligenti, mai scontato e sempre lucido che documenta tappe della crescita del bambino; non sono mai episodi eclatanti, ma sono episodi che ciascuno di noi ha vissuto come piccole/grandi affermazioni e traguardi.
    Complimenti a Paolo per il suo bellissimo lavoro.

  3. Il lavoro di Paolo Mangoni, delicato e personale, tocca le corde dell’animo , specialmente di chi è stato così fortunato da essere genitore, attraverso un racconto, particolarmente efficace la scelta del trittico fatto di assonanze e attinenze molto intelligenti, mai scontato e sempre lucido che documenta tappe della crescita del bambino; non sono mai episodi eclatanti, ma sono episodi che ciascuno di noi ha vissuto come piccole/grandi affermazioni e traguardi.
    Complimenti a Paolo per il suo bellissimo lavoro.

    Vincenzo Gerbasi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.